Mercoledì 19 Giugno 2019, 10:33

Il business dei migranti, in 7 a giudizio. Anche due vice prefetti

PER APPROFONDIRE: bagnoli, business, migranti, padova, prandina
​Il business dei migranti, in 7 a giudizio. Anche due vice prefetti

di Marco Aldighieri

PADOVA - Lo scandalo sulla gestione dei migranti a Padova finisce a processo. Ieri il Gup Claudio Marassi ha spedito davanti ai giudici del Tribunale collegiale di Padova, il prossimo 14 gennaio, sette imputati, mentre un ottavo ha chiesto la messa alla prova ai servizi sociali. Tutti sono accusati a vario titolo in concorso e con aggravanti dei reati di turbata libertà degli incanti, frode nelle forniture pubbliche, truffa, corruzione per atti contrari ai doveri d'ufficio, induzione indebita, rivelazione di segreto d'ufficio e falso. Obiettivo, secondo l'accusa, l'illecita accoglienza dei migranti in particolare nell'hub di Bagnoli di Sopra e nell'ex caserma Prandina nel centro storico di
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il business dei migranti, in 7 a giudizio. Anche due vice prefetti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-06-19 14:04:19
Tutti lo sapevano. E tutti tacevano. A cominciare dai compagnucci del PD. Vero Saviano, Lerner, Cacciari, Gino Strada, Don Ciotti e compagnia cantante?
2019-06-19 12:10:38
"qualcuno" sta scoprendo l'acqua calda.....