Badante torna dalla Romania e non lo comunica all'Ulss: stangata

Venerdì 31 Luglio 2020
Badante torna dalla Romania e non lo comunica all'Ulss: stangata

PADOVA Risale bruscamente la curva del contagio a Padova. Ieri sono stati registrati ventidue nuovi casi di coronavirus in provincia. Si impenna anche il numero di padovani in quarantena: sono in isolamento domiciliare fiduciario 709 persone di cui 12 con sintomi. Nelle ultime 24 ore se ne sono aggiunte ben 271. Aumenta così a 4.233 il numero complessivo di infezioni dall'inizio dell'emergenza. I positivi in questo momento sono 258, dieci in più rispetto mercoledì sera. I negativizzati virologici, i pazienti dichiarati guariti, sono arrivati a 3.654 ovvero dodici in più rispetto al giorno prima. 
 

Coronavirus. Badante multata

A Piove di Sacco, intanto, la Polizia Locale ha individuato nei giorni scorsi una badante rientrata dalla Romania senza la comunicazione obbligatoria al Servizio Sanitario allo scopo di osservare il previsto rispetto del periodo di isolamento. È stata successivamente sanzionata per 400 euro per mancato rispetto delle misure di contenimento individuate dal provvedimento del Ministero della salute. Inoltre è stata subito informata l'Ulss 6 Euganea, con il Dipartimento di prevenzione che ha attivato immediatamente la misura dell'isolamento fiduciario per la donna. A raccontare quanto accaduto nel capoluogo della Saccisica è il sindaco Davide Gianella, che esprime anche un parere sulla vicenda: «Ritengo che sia fondamentale il rispetto delle misure precauzionali previste per il contenimento del Covid - sono le parole di Gianella - nei confronti del quale non si deve mai abbassare la guardia. Chiaramente si continuerà a vigilare in modo rigido oltre che sanzionare quando sarà necessario, dal momento che i comportamenti irresponsabili mettono a rischio la salute di tutti».

Ultimo aggiornamento: 11:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA