Allarme della Questore: i baby-pusher spadroneggiano nei parchi

Sabato 30 Maggio 2020
ALLARME DROGA Arrestati due pusher, uno vendeva la droga a un 16enne
PADOVA - «Quello dello spaccio di droga messo in atto da minorenni nei parchi pubblici è un problema che sta provocando sempre maggiori disagi ai residenti, i quali hanno timore di avvicinarsi alle aree verdi proprio per il modo di agire particolarmente aggressiva dei baby pusher, ragazzi che si sentono forti del fatto che proprio a causa della loro minore età non possono essere espulsi». Il questore di Padova, Isabella Fusiello, commenta così due arresti di spacciatori fatti dalla squadra Mobile e dalla squadra Volante nel giro di poche ore. In questo caso specifico si trattava di due stranieri, uno di 30 e uno di 38 anni, finiti agli arresti. Tuttavia le continue telefonate in questura che segnalano baby spacciatori al lavoro destano preoccupazione: «Si tratta di un fenomeno purtroppo diffuso - spiega ancora Fusiello - ma siamo costantemente in contatto con i comitati cittadini per dare una risposta efficace alle loro segnalazioni». Ultimo aggiornamento: 15:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA