Chiusura Rinascente, l'azienda ai 39 dipendenti: «No alla cassa integrazione»

PER APPROFONDIRE: chiusura, cig, dipendenti, padova, rinascente
Chiusura Rinascente, l'azienda ai 39 dipendenti: «No alla cassa integrazione»
PADOVA - No al licenziamento collettivo e alla verifica delle condizioni per attivare la cassa integrazione per cessata attività. L'azienda Rinascente ha respinto le richieste avanzate dai 39 dipendenti del negozio di Padova, che chiuderà i battenti a metà febbraio. L'azienda ha comunicato la sua posizione nel corso dell'incontro con i sindacati e l'assessore regionale Elena Donazzan, che si è svolto  in Regione.

Con le loro richieste, i 39 dipendenti puntavano a ottenere un arco di tempo ragionevole per trovare un'altra occupazione. In compenso, l'azienda si è detta disponibile a rivedere al rialzo le cifre dell'incentivo, giudicate troppo esigue e quindi irricevibili. «Le lavoratrici e i lavoratori - ha dichiarato Marquidas Moccia, segretaria della Filcams Cgil di Padova - chiedono  una nuova proposta dignitosa e congrua, in considerazione delle perdite di salario determinate dalla chiusura anticipata della sede rispetto alla scadenza del contratto d'affitto, prevista nell'autunno  2020».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 15 Gennaio 2019, 20:29






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Chiusura Rinascente, l'azienda ai 39 dipendenti: «No alla cassa integrazione»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-01-16 09:39:56
“Combattono contro i mulini a vento”... Rinascente ha già deciso...chiude il punto vendita (riorganizzazione) e sposta ad altra sede i dipendenti (trasferimento)...sono le commesse che vogliono l'impossibile (cassa integrazione per cessata attività). Cessata attività NON è chiusura di un punto vendita (fra i vari disponibili)...la CGIL si stà arrampicando sugli specchi (interpretazione unilaterale delle leggi sugli ammortizzatorie e sua applicazione).
2019-01-16 08:53:41
Negozio storico di Padova, sarà un peccato per la città e mi spiace per i dipendenti.
2019-01-16 07:25:41
Il Nome commerciale e' stato inventato da D'Annunzio per celebrare una ennesima riapertura..di precedenti esercizi commerciali.Se ne legge la storia dalle Origini ..e'rinata parecchie volte e speriamo ancora.E'passata per parecchie gestioni..Cambierei nome .
2019-01-15 22:46:13
" chiedono una nuova proposta dignitosa e congrua, in considerazione delle perdite di salario determinate dalla chiusura anticipata della sede rispetto alla scadenza del contratto d'affitto, prevista nell'autunno 2020 " e di nuovo i dipendenti si mettono a fare i conti in tasca alla società... licenziatele tutte.