Anno record per Raccanello: maxi premio ai cento dipendenti, oltre 2.500 euro a ognuno

Venerdì 15 Aprile 2022 di Gabriele Pipia
L'azienda Ard Raccanello Spa di via Prima Strada
1

PADOVA - L'azienda ottiene ottimi risultati nonostante l'emergenza legata alla pandemia? I vertici decidono di premiare i dipendenti con un tesoretto economico da spendere per fare benzina, fare la spesa o per il tempo libero. Altro che crisi: il caso riguarda la padovana Ard Raccanello Spa di via Prima Strada, azienda padovana specializzata nella produzione e commercializzazione di prodotti e sistemi vernicianti per l'edilizia professionale. Un'azienda attiva da oltre mezzo secolo riconoscibile anche per la sua sede coloratissima.
L'annuncio è stato dato ieri, 19 aprile, con una nota congiunta da Filctem Cgil Padova e Femca Cisl Padova e Rovigo. Se solitamente i comunicati dei sindacati riportano situazioni critiche e preoccupazioni, questa volta troviamo solo note liete: «L'azienda ha recepito le nostre richieste di ridistribuire ai propri collaboratori una parte degli ottimi risultati raggiunti nel 2021 - si legge - aumentando il premio di risultato a 2.500 euro per i circa 100 dipendenti. E non solo. Abbiamo concluso un ottimo accordo di secondo livello e siamo molto soddisfatti»
«Un risultato raggiunto grazie alla solidità dell'azienda che ha saputo saggiamente investire nella ricerca e nella valorizzazione delle proprie risorse - proseguono le due sigle sindacali - trasformando un rischio di crisi come la pandemia scatenata dal Covid in un'occasione di crescita interna. Siamo decisamente soddisfatti. Ard Raccanello Spa, dimostrando un'attenzione non comune nel panorama delle aziende locali, si è dimostrata disponibile a recepire le nostre richieste per una redistribuzione della ricchezza ai propri dipendenti, alla luce di un momento di difficoltà generale per tutti dovuto all'aumento delle bollette e dei prezzi al consumo».

I DETTAGLI
Il risultato è stato un accordo di secondo livello che prevede un aumento del premio di risultato fino a 2.500 euro, spendibile attraverso un piano di welfare con buoni carburante e spesa, servizi per le famiglie e previdenza complementare.
Ma non solo: l'accordo prevede anche altri 8.000 euro come somma complessiva da mettere a disposizione del personale per attività ricreative. C'è anche l'opzione di aderire ad un piano di welfare aziendale che copre gran parte dei costi sanitari e previdenziali per i propri collaboratori.

SODDISFAZIONE
Parlano di «ottimo risultato» Alberto Sanna della Filctem Cgil e Fabrizio Da Lio della Femca Cisl: «I dipendenti - dicono da ieri hanno buoni motivi per festeggiare. Si tratta di un accordo dal significato molto particolare perché raggiunto in un momento di grande difficoltà e incertezza per tutti. Per le aziende, che devono far fronte all'aumento esorbitante dei prezzi dell'energia e delle materie prime, ma anche per le lavoratrici e i lavoratori che a parità di stipendio devono fronteggiare anche loro l'aumento delle bollette, dei beni di prima necessità, della benzina per spostarsi. Ecco: tutto questo all'Ard Raccanello Spa lo sanno bene e consapevoli dell'importanza che riveste il personale per la crescita degli utili aziendali ci sono venuti incontro accogliendo le nostre richieste».
«Tutto ciò concludono Sanna e Da Lio è stato reso possibile oltre che dalle ottime relazioni sindacali, anche dall'ottima crescita registrata nel 2021 e dalle buone prospettive per l'anno in corso, nonostante tutta l'incertezza che regna in ogni settore a causa del conflitto in corso. Ma evidentemente, all'Ard Raccanello hanno deciso di scommettere sul futuro. E lo smart working, inizialmente adottato per evitare i contagi, è stato via via accolto ed è diventata una nuova modalità di lavoro a disposizione dei dipendenti».
 

Ultimo aggiornamento: 16 Aprile, 10:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci