L'asino Tony diventa una star del web da 2,6 milioni di visualizzazioni

Martedì 10 Maggio 2022 di Marina Lucchin
Dario Sardella e l'asinello Tony
1

PADOVA - «Tony, vien su che te dago na caruba». E poi il raglio felice dell’asinello goloso che trotterellando arriva fino alla staccionata e prende il suo premio dalle mani dell’amico Dario Sardella. Un video “genuino”, girato in diretta, senza alcuna lavorazione, montaggio, taglio. Insomma, una ripresa proprio per sfizio e finito, altrettanto per sfizio, sui “real” di Facebook. Fatto sta che - sarà per la simpatia della cadenza veneta del “regista” o del ciuchino - Tony l’asinello di Piazzola sul Brenta, è diventato una star del web: in un giorno aveva già raccolto un milione di “visualizzazioni” che, a ieri, avevano superato i due milioni e seicentomila. 

IL LEGAME

A raccontare com’è andata è stato proprio Sardella che sorride al pensiero di aver fatto diventare una “celebrità” il suo amico ragliante per un video di pochi secondi. Eppure le visualizzazioni del “real” continuano ad aumentare e ora Dario, che abita a Carturo, poco distante dal recinto di Tony, sta pensando che forse tutto questo potrebbe trasformasi in un gesto d’amore e solidarietà. «Se queste visualizzazioni potessero portare del bene, ne sarei tanto felice. Se chi guarda Tony volesse devolvere qualcosa in beneficenza per chi ne ha bisogno, vorrebbe dire dare un senso a tutta questa popolarità». 
Ma chi è Tony? «Eh, Tony è questo asinello che abita in un agriturismo di Carturo. Ci sono tanti animali, ma lui è un po’ “ruffiano” e si fa avvicinare». L’amicizia tra Tony e Dario è nata per purissimo caso: «Andavo a passeggiare con mia moglie lungo la pista ciclabile e mi sono accorto di questo asinello. Così una volta mi sono portato una carruba, un’altra volta una carota e alla fine ora siamo diventati “amici”. Io lo chiamo e lui arriva ragliando perché è contento di vedermi... Sa che arriva il premio se mi raggiunge quassù». 
E Tony oltre che ruffiano è anche estremamente intelligente, nonostante la tradizione popolare ritenga i ciuchini duri di comprendonio. «Quando gli parlo muove la testa. Evidentemente è anche abituato con i bambini. La cosa ridicola è che pare quasi rispondere alle mie domande». Tant’è che un altro video della star di Facebook lo immortala mentre risponde “sì” alla tenera domanda di Dario: «Me vuto ben?». Un caso? Probabile, ma molto fortunato.

IN RETE

«Molti mi chiedono chi sia Tony, da tutta Italia, non pensavo che una cosa del genere potesse diventare così virale. Ed è per questo che continuo a pensare che bisognerebbe che questa inaspettata fama si trasformasse in qualcosa di benefico. Se da ogni visualizzazione uscisse si potesse ottenere un contributo economico per qualche buona causa, allora tutto questo avrebbe molto più senso».

Ultimo aggiornamento: 11 Maggio, 12:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci