Inseguito sul tetto del Palazzo lancia di tutto contro gli agenti: arrestato

Giovedì 28 Maggio 2020
foto di repertorio
PADOVA - Nuova “impresa” di un malvivente noto per furti e reati contro il patrimonio, arrestato dagli agenti della Polizia di Stato dopo averli feriti con il lancio di oggetti ed aver aggredito gli operai di un cantiere. L'uomo, Vincenzo Scala, era stato recentemente indagato dalle Volanti per danneggiamento aggravato di sei autovetture parcheggiate all’interno del park in via Trieste. 
La scena si svolge nel cantiere edile di un palazzo in Corso del Popolo, a Padova. Un passante, notando un uomo che si stava inerpicando sul ponteggio, ha fermato una pattuglia della Questura e l'ha avvisata di quanto aveva visto. Nel frattempo, sul ponteggio, l'uomo era scomparso. Entrati nell'edificio e giunti in breve tempo sul tetto, gli agenti hanno individuato l’uomo che, in evidente stato di alterazione, ha iniziato a lanciargli contro tutto ciò che gli veniva a portata di mano. Ha anche aggredito gli operai presenti sul piano, rifiutando di scendere nel vano terrazza, ed ha successivamente opposto resistenza all'arresto, con pugni e calci. Grazie all'intervento di un'altra pattuglia, è stato infine possibile trascinarlo giù e portarlo in Questura, dove è stato arrestato per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale e portato in Carcere. Ultimo aggiornamento: 18:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA