Amazon: 160 dipendenti trasferiti con un sms, sciopero a Vigonza. In arrivo nuove sedi a Venezia e Vicenza

Giovedì 30 Settembre 2021
Uno sciopero davanti alla sede Amazon di Vigonza (foto di repertorio)
8

PADOVA - Uno sciopero è scattato stamane, 30 settembre, davanti ai magazzini Amazon di Vigonza (Padova): qualche centinaio di lavoratori del colosso del delivery hanno protestato, con il supporto della Cgil e della Uil, per i trasferimenti imposti dalla multinazionale americana, che la settimana scorsa ha comunicato con un sms a 160 lavoratori la necessità di spostare la forza lavoro nelle nuove sedi di Vicenza, Venezia e nelle due di Treviso.

Cgil: avanti fino a sabato 

«Questa mobilitazione è stata organizzata dal sindacato con le sette società che si occupano della logistica e dei magazzini all'interno di Amazon - spiega Romeo Barutta segretario regionale della Filt Cgil- i lavoratori sono già sottoposti a ritmi di lavoro incessanti, precarizzazione, corrono rischi enormi tutti sulla loro pelle, oltre alla beffa della comunicazione via sms, che ha tutta l'aria di un licenziamento, abbiamo scoperto che da oggi ha iniziato a lavorare dentro al magazzino una nuova società, con lavoratori a termine, che dovranno sostituire quelli che se ne dovranno andare in altre sedi, è un comportamento inaccettabile». Lo scioperò durerà 48 ore e «dato il successo - comunicano i vertici della Filt Cgil - proseguirà anche sabato».

La replica dell'azienda

«Non è corretto quanto dichiarato dal sindacato in merito alle modalità di comunicazione dei trasferimenti e alle finalità di ingaggio della nuova società - ribatte la direzione di Amazon -. A quanto ci risulta, infatti, i fornitori di servizi di consegne coinvolti hanno preventivamente comunicato ai sindacati il cambiamento della sede operativa e i dipendenti interessati dal trasferimento hanno ricevuto comunicazione formale di persona o tramite raccomandata». Lo afferma Amazon replicando allo sciopero di oggi del personale della sede nel Padovano. Amazon in una nota ricorda che «nelle prossime settimane entreranno in attività due nuovi depositi di smistamento Amazon a Venezia Vicenza situate a circa 30 km dal deposito di Vigonza che andranno a potenziare la rete logistica in Veneto». «In vista di queste nuove aperture e del naturale confluire di una parte dei volumi verso queste nuove sedi - conclude la società -, si è reso necessario ridistribuire i volumi assegnati a ciascuno dei fornitori dei servizi di consegna in Veneto, tenendo conto delle nuove sedi». 

Ultimo aggiornamento: 19:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA