Mercoledì 30 Gennaio 2019, 11:33

«La malattia che tiene segregata mia mamma in casa da 20 anni»

«La malattia che tiene segregata  ​mia mamma in casa da 20 anni»

di Michelangelo Cecchetto

CARMIGNANO - «Sto cercando per mia mamma una nuova abitazione, lontana da fabbriche e campi coltivati, in un ambiente sano. Solo così il suo tragico quadro clinico può essere alleviato permettendole un'aspettativa di vita più lunga nella speranza che questa mie parole non arrivino troppo tardi. Voglio inoltre portare all'attenzione questo genere di casi che colpiscono più persone di quante si pensi». Le parole sono di Mirko Colman, trent'anni, che vive a Padova mentre la mamma Noris F., sessant'anni, abita da un anno a Carmignano di Brenta, nell'abitazione del compagno. Parole inserite nella lettera inviata ieri al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al ministro della Salute Giulia Grillo, al presidente del Veneto Luca Zaia ed al sindaco di Carmignano di Brenta Alessandro Bolis. «Dopo anni di agonie e paure sono riuscito a convincere mia mamma a raccontare la sua storia. L'ho convinta a chiedere aiuto perché da soli, come si sa, è difficile la vita - continua Mirko - La sua malattia principale è l'Mcs, sensibilità chimica multipla, certificata, dopo vent'anni di agonie, solo lo scorso mese di giugno. A questo, come conseguenza, la leucemia. E come non bastasse, l'epatite B. L'Mcs non permette a mia mamma di
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«La malattia che tiene segregata mia mamma in casa da 20 anni»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2019-01-30 19:37:54
Come al solito soldi per aiutare i nostri connazionali non c’è , ma ci sono quelli per fare il business verso quelli di un altro continente
2019-01-30 19:30:44
Di solito coppertone fai commenti giusti ma sta volta proprio no
2019-01-30 20:18:55
lo so che sono stato duro ma mi pare che per costei lo stato abbia già fatto parecchio. mi pare che ci siano in veneto invalidi e disabili messi anche molto peggio di costei. chiede di avere una casa in campagna e poi?
2019-01-30 21:25:10
Chiede una casa NON una reggia , sicuramente NON vorrà un casolare , una casa in campagna intesa anche come fuori zona , calcolando che il valore delle case in certe paesini un po’ più fuori zona é inferiore rispetto a zone più blasonate
2019-01-30 15:58:11
Vengono scoperti 5000 nuovi composti chimici ogni anno, sostanze quindi con cui il nostro corpo, anzi, con cui la nostra genetica non è mai entrata in contatto. >>> Un mio conoscente che lavorò per vent'anni nell'industria del marmo (pulviscolo finissimo di fresatura del marmo) soffre ora di questa sensibilità chimica multipla e non tollera nemmeno il contatto col volante dell'auto, oltre che la presenza di tanti altri materiali. >>> Non c'è alcun rimedio !