Il paese è senza medico, in sindaco lancia l'appello a Radio 1: arriva un dottore da Roma

Domenica 15 Maggio 2022 di Nicola Benvenuti
Il sindaco Gianluca Piva
1

AGNA - Il paese è senza medico, ad Agna arriva Rai Radio 1, il sindaco lancia un appello a tutta Italia e da Roma arriva una disponibilità. A raccontare la cosa è lo stesso primo cittadino Gianluca Piva: «Dopo la trasmissione radiofonica in cui ho spiegato lo stato in cui si trova il nostro paese, senza nessun medico di famiglia nel territorio comunale, mi ha telefonato un dottore romano dicendomi che aveva sentito quanto avevo raccontato alla radio, e lui da medico si è commosso a sentire un grido d'aiuto così coinvolto di un sindaco», spiega Piva. Che aggiunge: «Ha detto che ha sentito di tutta la nostra vicenda e si rende conto del dramma sociale della nostra comunità. E' un medico di Roma prossimo alla pensione, e si e' offerto di venir ad Agna in soccorso del nostro paese».
Il sindaco non si è perso d'animo e ha colto la prima disponibilità al balzo: «Io ho inoltrato la richiesta alla nostra Ulss 6 Euganea per le valutazioni del caso e ho chiesto al medico romano di manifestare questa sua disponibilità alle competenti autorità sanitarie anche da parte sua». Piva aveva fatto diversi appelli, attraverso delibere di giunta, manifestando il disagio suo e dei cittadini di Agna per la situazione venutasi a creare: «Finora devo dire che nessuno ci ha contattati, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Governatore del Veneto Luca Zaia, passando per il Ministro della salute Roberto Speranza. L'Ulss 6 Euganea invece è sempre presente e attenta e ci supporta per quanto possibile».
In attesa che la situazione si sblocchi e arrivi il nuovo medico l'amministrazione comunale si sta dando da fare, attivando un ufficio di supporto per il cambio di medico nella biblioteca: la prossima settimana lo sportello sarà aperto martedì pomeriggio dalle 15 alle 17.30 Ad oggi sono state gestite dallo staff comunale 187 domande di assistiti di Agna, preparate in biblioteca e ritrasmesse via email all'Ulss 6. Il passo successivo è ricevere le nuove tessere sanitarie e consegnarle alle singole persone. Per Piva appare davvero strano che ancora non si sia concretizzato nulla, anche perché il medico che dovesse scegliere Agna, si troverebbe con un ambulatorio perfettamente attrezzato e arredato, messo a disposizione dal Comune. «Anche l'ultimo medico che ci ha lasciato, avendo aderito alla Medicina di Gruppo di Conselve, ha apprezzato la gratuità del servizio offerto e ha notato che sono davvero pochi i casi di questo tipo», conclude il primo cittadino.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci