Agente motociclista morto in servizio, contributo del Comune per i funerali

Sabato 16 Ottobre 2021 di Alberto Rodighiero
L'agente Massimo Boscolo, originario di Chioggia

PADOVA - Il Comune stanzia 5000 euro in favore della famiglia di Massimo Boscolo l’agente di Polizia locale morto in seguito al tragico incidente di sabato scorso in via Romana Aponense. In occasione della giunta di martedì scorso, infatti, l’assessore alla Sicurezza Diego Bonavina ha fatto approvare in giunta una delibera con cui, appunto, si è deciso di mettere a disposizione dei familiari dell’agente la somma di 5.000 euro. «La nostra idea iniziale – ha spiegato Bonavina – era quella di farci carico delle spese legate al funerale. La Corte dei conti, però, vieta che le amministrazioni locali sostengano questo tipo di spese. Abbiamo deciso, così, di stanziare direttamente alla famiglia queste risorse». 


L’ATTO
“E’ opportuno come amministrazione sostenere la famiglia con un contributo che supporti le spese legate all’evento luttuoso – si legge nella delibera - non potendo compensare in altro modo la perdita umana, si tratta di un segnale di attenzione del datore di lavoro al valore della vita e al dolore della famiglia”. Le iniziative in occasione della morte del’agente 34enne non si limitano allo stanziamento del Comune. 
«Tra i nostri agenti – ha detto ancora l’esponente della lista Giordani – è iniziata anche una raccolta fondi che sarà devoluta sempre alla famiglia. I genitori di Massimo ci hanno fatto sapere che queste risorse andranno in favore di una ragazza in difficoltà». 


LE ESEQUIE
Ieri, poi, sono stati fissati i funerali di Boscolo. Martedì mattina, alle 10.30, è in programma una cerimonia di commemorazione nella basilica di Santa Giustina. Nel pomeriggio, invece, alle 15.30 ci sarà il funerale vero e proprio nel Duomo di Chioggia, città d’origine di Boscolo. Giovedì scorso poi, a mezzogiorno, per deporre un mazzo di fiori, sul luogo dell’incidenti si sono recati il presidente della commissione Sicurezza Luigi Tarzia e i suoi due vice, ovvero Marco Sangati di Coalizione civica e ed Enrico Turrin di Fratelli d’Italia.
« Assieme ai fiori abbiamo deposto anche una lettera di condoglianze – ha spiegato Tarzia - Ho chiamato il comandante Fontolan appena ho appreso la notizia dell’incidente esprimendo solidarietà. Siamo la commissione che ha competenza in tema di Polizia locale e l’ evento ci ha toccato molto da vicino avendo stabilmente ufficiali e sottufficiali in audizione». 
Da lunedì scorso, in via Romana aponense è stato un via vai continuo di colleghi e amici. Chi si è fermato per una preghiera, chi ha deposto un mazzo di fiori, chi ha accarezzato il palo della luce contro cui è volato Boscolo dopo aver urtato con la sua moto l’Opel Meriva di un 64enne che stava entrando in un parcheggio. Un via vai che conferma, ancora una volta, la grande commozione legata alla scomparsa del ragazzo. Sabato e domenica, per esempio, attorno al capezzale dell’agente si sono radunati una cinquantina di colleghi che, per ore, hanno “presidiato” il reparto di Neurochirurgia dove l’agente è spirato lunedì mattina. Tanto sabato, quanto domenica, a portare la sua solidarietà ai familiari è arrivato anche il sindaco Sergio Giordani. 

 

Video

 

Ultimo aggiornamento: 08:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA