Aereo caduto, polemica sull'aeroporto. «L'Allegri è troppo vicino al centro, bisogna spostarlo»

Domenica 20 Giugno 2021 di Silvia Moranduzzo
Polemica sull'aeroporto. «L'Allegri è troppo vicino al centro, bisogna spostarlo»

PADOVA - I residenti della zona si dividono in due fazioni. C'è chi pensa che l'aeroporto sia troppo vicino alle abitazioni e chi invece spesso se ne resta alla finestra a guardare affascinato i velivoli. «Abitavo qui un paio di anni fa racconta un passante, accorso appena ha saputo dell'incidente a me piace il volo, per carità, però qui non può stare. È troppo incastrato all'interno della città, con tutti i posti che abbiamo a Padova sarebbe più sicuro per tutti. Gli incidenti possono succedere, purtroppo». Mentre parla, passa un residente in bicicletta che sta tornando a casa. «A me hanno tagliato l'antenna delle televisione più di una volta esclama passano sopra e ci vanno addosso. Deltaplani, alianti, mezzi del genere».


NESSUN FASTIDIO

Dice di non aver mai avuto problemi un uomo che vive dietro il palazzo che dà sulla piazzola dove si è schiantato il velivolo ieri: «È dieci anni che abito qui e non ho mai sentito nessuno infastidito o impaurito. Anzi, io sono venuto ad abitare qui proprio perché vicino all'aeroporto. Mi piace guardare gli aerei, non mi sento minacciato. Dispiace moltissimo per ciò che è accaduto aggiunge che io sappia è il primo incidente così grave».


Di solito, raccontano i residenti, atterraggi bruschi avvengono sul prato a fianco della pista di atterraggio, quindi ben lontano dalle case che danno su via Sorio. Qualcuno ha cominciato a preoccuparsi quando si è cominciato a parlare di sviluppare l'aeroporto: «In quel caso sarebbe stato un problema. Finché è utilizzato solo dal Suem, dalla Croce rossa o dai piccoli velivoli non credo ci sia un grosso problema. Poi se si decide diversamente potrebbe creare delle difficoltà, l'area non è abbastanza grande ed è troppo vicino alle case anche solo per pensare a un volo turistico. Non parlo di aerei di linea, anche piccoli aerei per turisti».


Fino a qualche anno fa c'erano dei comitati attivi ma nel tempo le tensioni si sono attenuate e ora nessun residente ha memoria di qualche associazione che abbia preso in carico una battaglia contro l'aeroporto. Dal condominio che dà sul piazzale dove è avvenuto lo schianto sono uscite diverse persone sul terrazzo, le mani alla bocca, il sollievo negli occhi per aver evitato la tragedia. Una tragedia che ha colpito però il pilota del velivolo. Alla stampa però non rilasciano dichiarazioni, così come dalla villetta che ha rischiato seriamente di essere colpita. «È una cosa terribile, basta» si limita a dire una donna al citofono.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA