Scialpinista travolto da una slavina: salvato dalla guida a 2.700 metri

PER APPROFONDIRE: scialpinista, slavina
foto di repertorio
MERANO - Una slavina si è staccata oggi, in val d'Ultimo nella zona di Fontana Bianca sopra Santa Geltrude, sotto la cima «In den Waenden» a 2.763 metri di quota. La valanga ha travolto uno scialpinista che stava partecipando ad un'escursione. L'uomo è stato prontamente tirato fuori dalla massa nevosa dalla guida che lo accompagnava. Inoltre, nelle vicinanze si trovava un membro del soccorso alpino che ha prestato subito aiuto. Il ferito è stato poi trasportato dal Pleikan 1 all'ospedale di Merano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 25 Novembre 2018, 18:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scialpinista travolto da una slavina: salvato dalla guida a 2.700 metri
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2018-11-26 09:51:47
in fuoripista... che si paghi i soccorsi!...
2018-11-26 06:30:51
Anche altri nei giorni precedenti salvati dal soccorso antivalanga.Partiranno i commenti su chi paga le spese. Un tempolo scialpinismo cominciava a ...febbraio col manto assestato.Cosa spinge a partitire su nev efresca appenadopo lalnevicata? Alcuni non comprano piu' skipass , passano allo sci alpinismo che e'gratuito...ma la ricerca del gratuito non fa spendere per corsi e manuali che pure esistono.Poimagari alcuni dopo prime esperienze positive e gratificanti, svendono l'attrezzatura per neofiti e passano a quellaper professionisti. Sci in carbonio ultraleggeri, scarponi e attacchi idem, tutine, pelli antiarretramento ma non un solo paio, perche'ci sono diversi tipi di incollaggio allasoletta e diversimateriali piu' o menoscorrevoli.PoiSpray speciali, casco ,occhili, artva..ecc Risultato una bella spesa in capitale.Allora poi la spesa va spalmata su lungo periodo, si parte alla prima occasione.