Parla male l'italiano: primario
cancellato dall'albo. Ricorso Svp

Mercoledì 24 Luglio 2019
Il logo svp
15
BOLZANO - Sta causando polemiche in Alto Adige la decisione dell'Ordine dei medici di Bolzano di cancellare dall'albo il primario Thomas Muller. L'austriaco non parlerebbe infatti abbastanza bene l'italiano per poter esercitare la professione medica in Italia. La Svp e i Freiheitlichen, in una insolita alleanza tra maggioranza e opposizione, hanno presentato ora un ricorso contro il provvedimento dell'ordine.
«La parificazione dell'italiano e del tedesco è una colonna della tutela della minoranza linguistica, prevista
dall'autonomia altoatesina», affermano i due partiti. La pretesa del livello B2 per l'italiano viene giudicato «un ostacolo
unilaterale, con il quale l'Ordine dei medici viola l'articolo 99 dello statuto d'autonomia».
Sulla questione è intervenuta anche la Sudtiroler Freiheit che chiede l'intervento dell'Austria, in quanto «potenza
tutrice», mentre la lista dell'ex grillino Paul Kollensperger annuncia pieno sostegno al ricorso del primario. Ultimo aggiornamento: 19:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA