Domenica 16 Settembre 2018, 22:45

Bellunesi prigionieri del tifone: «Mangkhut: una vera apocalisse»

La famiglia Bottegal

di Alessia Trentin

Sembrava l’apocalisse. Una famiglia bellunese nell’inferno di Hong Kong. Per Manuela Dall’Asen, il marito Paolo Bottegal e i figli Matteo e Nicola quella di ieri è stata una domenica di terrore. Imprigionati nel loro appartamento al cinquantesimo piano di un grattacielo della metropoli cinese, hanno vissuto ore di panico. L’enorme edificio oscillava sotto le sferzate del tifone Mangkhut, le grandi vetrate delle stanze sembravano ad un passo dall’andare in frantumi e, anche a restare fermi, veniva il mar di mare. «Avevamo il terrore che le finestre si rompessero, che volassero vetri e mobili», racconta la donna.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bellunesi prigionieri del tifone: «Mangkhut: una vera apocalisse»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-09-17 15:02:56
A parte che piuttosto che andare a Jesolo vado in qualsiasi altra luogo che non presenti pericoli sociali e dove non ci siano divieti del ministero degli esteri...... ma ho sorriso un attimo leggendo il titolo e mi ero anche preoccupato, sembrava che a Belluno ci fosse stato un tifone apocalittico...
2018-09-17 09:42:17
andare in ferie a Jesolo o in altro luogo più vicino: no, eh?
2018-09-17 10:52:30
Viaggiare allarga la mente, viaggiare e' il regalo piu' bello che tu ti possa fare,e il regalo piu' bello che tu possa fare ai tuoi figli. WIDEN YOUR WORD! Viaggia e vedi piu' cose possibili a tempo debito.. che poi quando si e' piu "vecchietti" si ha sempre tempo per le 5 terre.. la maremma e il gargano...
2018-09-17 12:00:36
ehi genio, erano li per lavoro.