Venerdì 14 Giugno 2019, 12:43

Stop alla fuga dai monti: un progetto con Lienz e Brunico

Stop alla fuga dai monti: un progetto con Lienz e Brunico
Dal 2011 al 2017 l'Agordino ha perso 1.276 abitanti, nessuno dei suoi 16 Comuni ha un saldo positivo, eppure le occasioni di lavoro non mancano, dalla manifattura al turismo. Qui più che altrove. Necessario quindi puntare su nuovi strumenti come lo smart working, tema a cui è stato dedicato un convegno organizzato in Biblioteca Civica ad Agordo da Reviviscar nell'ambito del progetto Co-working, Smart Working & Laboratorio urbano. «Il nostro è un territorio complesso, dobbiamo far capire ai giovani, ma a...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Stop alla fuga dai monti: un progetto con Lienz e Brunico
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2019-06-14 17:48:11
I giovani non vogliono piu' lavorare in alberghi e ristoranti, le cameriere sono spesso straniere. I boschi sono abbandonati, le segherie troppo faticose, tutti vogliono andare alla Luxottica: posto sicuro, buone paghe e tanti privilegi. E dopo del vecchio
2019-06-14 16:09:19
smart working...non esiste un termine nella nostra lingua? parlate chiaro e proponete cose fattibili e concrete. Come può sopravvivere un piccolo negozio in piccolissimi comuni? Se non ci fosse la Luxottica ad Agordo e limitrofi altro che spopolamento. Non è facile vivere di turismo quando il turismo stesso negli ultimi anni si risolve in brevi periodi
2019-06-14 14:55:35
Pochi comuni hanno saldo attivo.. i figli costano..solo certe categorie ne fanno a nastro..
2019-06-14 14:14:41
Ma se tanti servizi non ci sono, le comodita' sono distanti, gli spostamenti sono difficili e dispendiosi, tutto e' piu' caro, come si puo' pretendere che la gente, soprattutto i giovani, restino in montagna? Ovvio che vanno in citta'. Non bastano le, ipotetiche, possibilita' imprenditoriali......!