Esce per una corsa sul Nevegal e scompare, appello a chi possiede case

PER APPROFONDIRE: belluno, riccardo tacconi, scomparso
Esce per una corsa sul Nevegal e scompare, appello a chi possiede case
Proseguono ancora le ricerche di Riccardo Tacconi, 58 anni, di Milano, di cui non si hanno più notizie da venerdì mattina, quando è uscito per una corsa dalla propria abitazione di villeggiatura all'Alpe in Fiore sul Nevegal.

Una cinquantina le persone oggi impegnate sul colle bellunese, che si sono concentrate sotto il Visentin, zona Mareschiata e Faverghera, e dal Visentin a Fossa Piccola e Fossa Grande. A seguito di una segnalazione che lo vorrebbe alle 11.45 di venerdì al Rifugio Bristot, domani verrà perlustrato, anche con l'utilizzo dei droni, il versante sud sotto le creste.

Per non tralasciare alcuna possibilità, i soccorritori chiedono cortesemente, se possibile, ai possessori di seconde case, baite e casere in Nevegal, come a Quantin, Losego, Ronce, Tassei, Cirvoi, di controllare loro stessi nei pressi delle proprie abitazioni. Oggi erano presenti il Soccorso alpino di Belluno, Longarone, Feltre, Alpago, Prealpi Trevigiane, Pedemontana del Grappa, Val Comelico, Auronzo, il Sagf di Cortina e Auronzo, i Vigili del fuoco, l'Associazone nazionale carabinieri con unità cinofile.

La moglie di Riccardo Tacconi si appella a chi possiede case o rustici in zona, o a chi abbia telecamere installate, di controllare se vi siano tracce della presenza del marito. Un uomo alto 1,94, in abiti da running.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 7 Gennaio 2019, 20:47






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Esce per una corsa sul Nevegal e scompare, appello a chi possiede case
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2019-01-10 20:53:26
Commenti indicibili
2019-01-08 13:43:46
Naturalmente portarsi dietro il cellulare neanche a pensarci, vero?
2019-01-08 06:50:00
Certo che nel bellunese c'è una vera fissazione per le seconde case! Che c'entra il cercare uno scomparso con le seconde case? Perché, non potrebbe aver avuto un incidente o un malore vicino ad una prima casa e il proprietario non essersene accorto? E si da tanto per scontato che se uno ha una prima casa ci abiti realmente! Non è una cosa così scontata in Italia, tanto in Veneto quanto in Campania o Sicilia... Detto così, sembra che i possessori di prime case non debbano aiutare a cercarlo.
2019-01-08 14:10:38
C'entra nel senso ce potrebbe essere entrato in una casa al momento disabitata per rifugiarsi a seguito di un malore e per questo non si trova lungo i sentieri o nei burroni , capito hai.....
2019-01-08 15:58:01
Fissazione? Intanto gran parte deille case in nevegal sono seconde case e sono di gente non bellunese. In secondo luogo la richiesta è data dal fatto che il territorio è vastissimo, e difficile da battere tratto per tratto. Allo stesso tempo vi sono molte baite, malghe o seconde case, appunto, il cui territorio circostante è ben conosciuto dai proprietari. Ed ecco che chiedono aiuto. Da questo arrivare a dire o capire che i possessori di prime case non debbano aiutare... non è manco da commentare