Parte la stagione bianca, tutte le novità e i costi sulle piste

PER APPROFONDIRE: aperti, cortina, costi, impianti, sci, stagione
Parte la stagione bianca, tutte le novità e i costi sulle piste

di Luciano Monti

È partita con largo anticipo, rispetto agli anni scorsi, la stagione dello sci sulle Dolomiti. Le nevicate dei giorni scorsi hanno imbiancato le Dolomiti come non accadeva davvero da parecchio tempo, tanto che tra gli operatori si respira un ottimismo dimenticato. Le neve è arrivata a quote molto basse, mentre sui duemila metri, cioè dove si trovano le piste da sci, il manto nevoso ha superato i cinquanta centimetri. Come se non bastasse, le temperature si sono mantenute sotto lo zero almeno di notte, consentendo agli impianti di neve programmata di funzionare a pieno ritmo. Sabato scorso, così, hanno già aperto i primi impianti (uno skilift sulla piccola ma molto tecnica pista di Monte Croce Comelico, e la seggiovia del Col Gallina, sul passo Falzarego) e oggi ne aprono altri, mentre la grande festa è confermata per il prossimo week end.
 


Ecco dove si scia. Per venire al dettaglio, oltre alle località già annunciate, oggi aprono le seggiovie sulla parte alta del Faloria, a Cortina d'Ampezzo.



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 18 Novembre 2017, 10:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Parte la stagione bianca, tutte le novità e i costi sulle piste
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-11-18 12:25:45
Ricordo la tessera a punti valevole per limitato numero di risalite e discese, da obliterare a pinza ad ogni risalita : se mi stancavo prima o il tempo non era propizio, la riutilizzavo in seguito.Esauriti i punti ..pausa di riflessione, sci escursionistico gratis, accredito nuovo di stipendio...nuova tessera a punti se autoritenuto meritevole di gratificazione..Il giornaliero , o skipass a periodo, induce a strafare o a rammaricarsi se nel periodo pagato le cose non vanno per il verso desiderato.Se gli introiti non coprono i costi, c'e' rischio che l'impianto chiuda se non interviene qualche Salvatore ( sperando che usi fondi propri e non provenienti dalla tassazione).