Sparito in Val di Zoldo da 5 giorni, una colletta per cercare Federico: già 10mila euro. Appelli anche da Mauro Corona, Clio Make-up e Selvaggia Lucarelli

Martedì 31 Agosto 2021 di Davide Piol
Colletta per trovare Federico scomparso tra i monti: già 10mila euro
3

VAL DI ZOLDO - Anche ieri è stata un’altra giornata di ricerche senza esito. Decine di soccorritori hanno battuto palmo a palmo la zona in comune di Val di Zoldo dove Federico Lugato, il 39enne originario di Trivignano (Venezia) e residente a Milano, sembra essere sparito nel nulla da 5 giorni. Nel pomeriggio di ieri il vertice in prefettura per decidere come procedere. La paura era che le ricerche venissero bloccate. Così la moglie Elena Panciera ha aperto una raccolta fondi su Facebook: è stato un vero successo. E nel frattempo è arrivata anche la buona notizia dalla prefettura: le ricerche proseguiranno per un’altra settimana.

I FONDI «Siamo arrivati a 1.524 euro in un’ora – ha commentato la donna – Federico e io stiamo ricevendo tanto affetto, da amicizie e anche da persone che hanno preso a cuore la nostra storia. Grazie, rendiconterò tutto con trasparenza». Dopo un paio d’ore la somma prefissata, ossia 3mila euro. In serata è stata superata la cifra di 10mila euro. L’obiettivo della raccolta avviata da Elena Panciera è quello di sostenere vitto e alloggio, in Val di Zoldo, di coloro che vogliono aiutare nelle ricerche: «Ci mettono già le gambe, gli occhi, la voce, il cuore – ha spiegato la moglie di Federico – I fondi serviranno anche a finanziare eventuali consulenti tecnici, informatici, unità cinofile a supporto di quelle già presenti. Quelli in eccesso saranno invece donati al Soccorso Alpino, i cui volontari si stanno prodigando nelle ricerche».

CINQUE GIORNI Elena si è attivata nelle ricerche e negli appelli fin da subito. Da quel maledetto giovedì in cui il marito le aveva detto che sarebbe tornato per l’ora di pranzo e non è più tornato. Doveva essere una passeggiata facile ed è per questo che Federico è uscito di casa da solo. Ma a distanza di cinque giorni non è stata trovata una sola traccia. Soltanto il segnale di una cella a cui il telefono dell’uomo si sarebbe agganciata giovedì mattina che ha fatto indirizzare i soccorsi verso un’area specifica della val zoldana senza però risultati.

IL CASO A CHI L’HA VISTO Intanto il caso è finito a “Chi l’ha visto?”. C’è il video della moglie, con tanto di appello a chiunque volesse aiutare nelle ricerche, e c’è la scheda tecnica dell’uomo. Federico indossa una felpa blu, una maglietta rossa, pantaloni corti grigio-verdi, scarpe da montagna. Ha con sé una borraccia argentata, con tappo nero e adesivo con il viso della moglie a fumetto, e bastoni da passeggio nero e viola. Insieme ad Elena, stava trascorrendo un periodo di ferie a casa dei familiari, a Pralongo. Giovedì mattina, verso le 8.30, è uscito con la sua auto per andare a fare una passeggiata dicendo che sarebbe tornato per pranzo. Così non è stato.

PASSEGGIATA FACILE L’auto è stata trovata parcheggiata a Pralongo, dove inizia l’itinerario che voleva percorrere e dove si sono concentrate inizialmente le ricerche: un giro ad anello di una decina di chilometri conosciuto come il percorso Bivacco Baita-Angelini. Una passeggiata facile, in un bosco folto di pini, senza dirupi. Alle 10.30 la moglie ha cominciato a mandargli dei messaggi che lui però non ha mai visualizzato. Verso le 17, preoccupata, Elena ha lanciato l’allarme, facendo partire le ricerche di soccorso alpino, vigili del fuoco, guardia di finanza e unità cinofila della croce rossa, oltre a una cinquantina di volontari. Il cellulare, nel frattempo, si è spento. La speranza di Elena è di trovarlo ancora vivo: «È la persona più in gamba che conosca – ha spiegato – È una specie di MacGyver. È allenato, forte di fisico e di testa».

APPELLI SOCIAL Il suo appello ha fatto il giro del web. È stato postato da Selvaggia Lucarelli, Clio-Makeup (alias Clio Zammatteo, famosa truccatrice e imprenditrice bellunese residente negli Stati Uniti) e anche da Mauro Corona: «Stanno cercando questo ragazzo, Federico. Se possiamo dare una mano alle ricerche questa settimana in Val Zoldana chi se la sente ed è esperto di montagna e della zona può contattare il Soccorso Alpino oppure i numeri indicati nella foto. Grazie della collaborazione». Ora bisogna trovarlo.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 1 Settembre, 09:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA