Troppe rette non pagate in mensa,
118 famiglie nel mirino di Equitalia

Troppe rette non pagate in mensa,  118 famiglie nel mirino di Equitalia
BELLUNO - (A.Tr.) Fatture non pagate per oltre 160 mila euro. Scesi a 116.676 dopo un primo richiamo da parte di Equitalia. Quasi duecento famiglie bellunesi finiscono nel registro nero dei cattivi pagatori per la fatica a sostenere i costi di mense, centri estivi e asili nido. Tutte spese misurate sul reddito ma che in molti, tuttavia, non riescono a onorare. Così nei prossimi giorni la lettera per la riscossione coattiva del debito raggiungerà 188 famiglie.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 29 Luglio 2016, 09:05






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Troppe rette non pagate in mensa,
118 famiglie nel mirino di Equitalia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2016-07-31 12:59:13
Pagare la mensa? nnnaaaa!! meglio che compro un nuovo telefonino....
2016-07-31 00:09:02
abbiamo i soldi per gli immigrati e non per i ns. bambini....vergogna....e il sindaco è dipendente ulss unità locale SOCIO-SANITAQRIA
2016-07-29 14:43:31
Elementare dottor Wattson! Si obbligano i genitori a comprare un numero di bnuoni pasto pari al numero dei giorni di rientro scolastico. Validità un anno scolastico. A fine anno i buoni non usufruiti rimborsabili entro un mese dal termine dello stesso altrimenti prescritti. L'evasione in questo caso sarebbe pari a zero!
2016-07-29 11:12:38
Sono convinta che siano in molti a poter pagare ma preferiscono non farlo, quindi giusto perseguirli. Trovo comunque altrettanto ingiusto, e mi pare che in giro per l'Italia ci sia già stata qualche sentenza contraria in merito, che chi vuole non possa portarsi la gavetta da casa. Ricordo quando i miei figli erano alla scuola materna, si sentiva l'odore del cibo a pranzo ed era un odore acre, mi sembra ancora di sentirlo. Impregnava anche i loro vestiti. Mi è stato detto che è l'odore dell'insaporitore che mettono nella passata, nelle minestre, ecc., praticamente glutammato, quello contenuto nei dadi.
2016-07-29 10:10:31
magari lo fosse, non è così, è vietato portare cibo da casa per i i bambini, si deve per forza comperare quello che ti propone il comune,anche se ti danno un solo uovo sodo ed un panino lo devi pagare 4,50 euro+ 4,50 li mette il comune, è vergognoso, ma è così, una mafia legalizzata dalle mense scolastiche in collaborazione con i comuni, per una cifra del genere i ristoranti di danno 10 volte di più, compreso vino sgroppino e caffè, non un cuchiaio di pasta con un po' di passata del discount, puzzolente di concentrato, che quando i figli entrano in casa ancora puzzano da concentrato di pomodoro, li devi lavare per mandare via il fetore. vergognoso, se possono non pagare fanno bene, io devo pagare per forza altrimenti mi arriva equitalia a prendersi sia i soldi che le sedie del soggiorno come interessi, ma se potessi NON PAGHEREI.