Rapina in casa di notte: 82enne si riprende e denuncia tutto, ma muore dopo 12 ore

Lunedì 6 Dicembre 2021
Angelo Mainardi morto dopo una rapina in casa

LORENZAGO - Sarà l'autopsia disposta dalla Procura della Repubblica di Belluno a chiarire se la morte di Angelo Mainardi, 82 anni di Lorenzago, sia avvenuta come conseguenza della rapina in casa che l'anziano aveva subito solo 12 ore prima.

Il pensionato che abitava solo nella casa di via Riva, nella notte tra sabato e domenica, sarebbe rimasto in balia di una banda di rapinatori che lo avrebbero legato per poi mettere tutto a soqquadro nell'abitazione, a caccia di contanti fuggendo poi con 200 euro solo dopo aver slegato l'uomo. Il colpo in casa è avvenuto in centro paese, a pochi passi dal Municipio, in una zona visibile. Nessuno si è accorto di nulla.

L'allarme è stato lanciato dal pensionato alle prime luci dell'alba di domenica 4 dicembre quando si è trascinato fino al telefono e ha chiamato il fratello che abita accanto, chiedendo aiuto. Sul posto sono accorsi i carabinieri e il personale del 118 per i soccorsi. Dopo la testimonianza del pensionato e le cure è stato deciso di non procedere al ricovero: l'uomo era lucido e stava bene, non avendo riportato ferite. Nel primo pomeriggio la scoperta: il fratello intorno alle 14 di domenica è andato a controllare il famigliare e ha trovato Angelo morto in casa. Il sostituto procuratore di turno, Alberto Primavera, ha aperto un fascicolo contro ignoti: le ipotesi di reato sono rapina, lesioni e morte come causa di altro reato e ha disposto l'autopsia.

Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre, 10:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA