Smascherato l'autore delle affissioni contro Confindustria: è un ventenne feltrino

Giovedì 7 Maggio 2020
I cartelli apparsi nel raid vandalico a Feltre
FELTRE - In poche ore i carabinieri di Feltre hanno smascherato l'autore delle affissioni dei volantini contro sindacati, Confindustria, banche e negozianti: si tratta di un ventenne di Feltre identificato mediante il confronto tra le immagini delle telecamere che sono presenti nei pressi dei luoghi delle affissioni e le persone controllate in centro dalle pattuglie . «Al momento non ci sono denunce nei suoi confronti», dicono dal comando provinciale dell'Arma. Potrebbe finire nei guai per imbrattamento.
Intanto a Confindustria è arrivata lasolidarietà dalla Cisl, espressa in una nota diffusa oggi, 7 maggio.

I fatti risalgono alla notte tra i 5 e 6 maggio quando nelle vie di Feltre sono apparsi manifesti con scrittefarneticanti. Se la sono presi con tutti: da Confindustria, ai “padroni”, alle forze dell’ordine, ai proprietari di immobili. I messaggi erano per tutti. Da «Confindustria assassina», a «Invece di chi va a correre odia chi ti manda a lavorare». O ancora: «Se devo scegliere fra pagare la spesa o pagare l’affitto, piuttosto non pago niente». E sotto, parole farneticanti: «Molte persone si stanno trovando seriamente a porsi queste domande: il Governo aiuta le imprese e i negozi, ma non aiuta coloro che non possono pagare l’affitto ora che non ricevono più lo stipendio: che senso ha sospendere il mutuo, se poi mi sfrattano?». E poi: «L’affitto costa troppo, non siamo tutti sulla stessa barca. Prenditela con chi se lo merita». Ultimo aggiornamento: 20:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA