Mercoledì 16 Ottobre 2019, 13:36

Mamma rasa a zero i capelli alla figlioletta che non vuole andare a scuola

Mamma rasa a zero i capelli alla figlioletta che non vuole andare a scuola
BELLUNO - È toccato al padre della piccola, ieri mattina in tribunale a Belluno, raccontare di quando, a marzo del 2017, la sua ex moglie rasò a zero la bambina di nove anni. Secondo l'accusa una punizione perché non voleva andare a scuola. L'ex coniuge, 54enne, ieri mattina ha ritirato la querela nei confronti della 37enne romena L.M. che vive in città. Nonostante questo il processo prosegue comunque d'ufficio: l'accusa per la donna è di abuso dei metodi correttivi. «Ero da solo a casa - ha raccontato l'uomo - ho deciso di chiamarla e piangendo mi ha detto che era stata sottoposta al taglio dei capelli. L'ho vista il giorno dopo scoprendo che le erano stati rasati a zero, con la macchinetta. Mi ha raccontato che la mamma glieli aveva tagliati per punirla. Perché quella mattina non voleva andare a scuola. Così la lasciò a casa insieme alla babysitter». «Era davvero preoccupata - ha spiegato - il giorno dopo non voleva andare a scuola per le sue condizioni. Le insegnanti si sono rivelate molto disponibili. Si sono messi tutti una bandana
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Mamma rasa a zero i capelli alla figlioletta che non vuole andare a scuola
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-10-19 09:56:49
non so che dire. il taglio di capelli e' umiliante ma era necessario tagliarli a zero ? Oppure tegliarglieli corti ? Credo che una bambina di nove anni si possa convincere con una sculacciata e non di piu'