Riaprono gli impianti di sci, subito il pienone a Zoldo e sul Civetta Foto

Sabato 4 Dicembre 2021 di Redazione Web
Il piazzale a Zoldo oggi, 4 dicembre
3

ZOLDO (Belluno) - Mascherine, green pass obbligatorio e capienza ridotta all'80% su skibus e impianti di risalita chiusi, come funivie e cabinovie, ma non sugli skilift e le seggiovie scoperte, che operano invece al 100%. E grazie alla giornata di sole la Val di Zoldo - dopo 20 mesi di blocco Covid - rivede oggi - 4 dicembre - il pieno di sciatori. Code segnalate anche ad Alleghe e agli impianti per il comprensorio del Civetta.

Rinvio a Cortina  

Invece condizioni meteo non favorevoli, che non permettono di garantire un'adeguata qualità del manto nevoso delle piste del comprensorio, hanno portato alla decisione di rinviare al 6 dicembre l'apertura  di Tofana-Freccia nel Cielo e a mercoledì la Marmolada. L'avvio della stagione della storica funivia di Cortina d'Ampezzo era stato programmato per oggi. Il palcoscenico delle Tofane, con la moderna cabinovia che collega Cortina a Col Druscié, la funivia che porta a Ra Valles e la nuova seggiovia quadriposto di Bus Tofana, accoglierà da lunedì.

Folgaria Ski

Via alla stagione oggi anche nella zona dei Fiorentini a Lastebasse con l’apertura di tutti gli impianti più in quota del carosello Folgaria Ski collegato  con il Trentino tramite le piste di Passo Coe e del Monte Coston.  Ad Asiago si dovrà attendere invece  l’8 dicembre per l’inaugurazone della stagione nelle zone Melette, Kaberlaba, Verena e Larici. Anche gli appassionati veronesi dovranno attendere qualche giorno per l’apertura dei comprensori sul Monte Baldo e di Malga San Giorgio.

Trentino

In Trentino la stagione parte  sul Monte Bondone, a Polsa San Valentino, sul Lagorai, nella ski area delle Dolomiti di Brenta (Campiglio, Pinzolo, Folgarida e Marilleva), sulla Paganella, a Pejo e al Tonale.

Le Alpi

Grazie ad un sistema comune a tutta l'area Dolomiti Superski il Green pass viene «agganciato» allo skipass e si può così usufruire liberamente di tutti gli impianti.  Tutto pronto anche in Piemonte, al Sestriere. Il Comune sarà dotato di un centro permanente di tamponi finalizzati sia ai residenti che ai turisti, ha detto il sindaco, Gianni Poncet. Nonostante la poca neve, nel prossimo fine settimana aprono le principali stazioni sciistiche anche in Valle d'Aosta, ad eccezione di Cervinia, dove si scia già da ottobre. Sarà quasi ovunque un'apertura parziale, con skipass a prezzo ridotto. Aperta La Thuile, Courmayeur e nel comprensorio Monterosaski e  Pila.

Appennini

Sull'Appennino dell'Emilia-Romagna sabato 4 dicembre riaprono gli impianti di risalita. Al Cimone (Mo) skipass scontato del 50%, quattro impianti in funzione e nuova pista da bob di 700 metri, la più lunga di tutto l'Appennino. Al Corno alle Scale, sull'Appennino Bolognese, nuovo anello per lo sci di fondo e nuovo snow park, il Cerreto Laghi apre in anticipo. Da Piacenza alla Romagna si contano 300 km di piste. Dopo l'Immacolata toccherà a Prato Spilla (Pr) e Piandelagotti Frassinoro (Mo). Si scia già sull'Appennino toscano, all'Abetone (Pistoia) l'impianto Sprella in Val di Luce è aperto dal 28 novembre. Dal 4 dicembre è prevista l'apertura degli altri impianti in buona parte del comprensorio sciistico. Da oggi si apre invece la stagione sciistica del Comprensorio Ski Pass Alto Sangro, in Abruzzo. (ANSA).

Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre, 10:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA