La Val di Zoldo dice basta alle moto
«Corrono, hanno licenza di uccidere»

Lunedì 29 Agosto 2016 di Olivia Bonetti
93

VAL DI ZOLDO - I cittadini zoldani non ci stanno a vivere a ridosso di strade che ogni estate si trasformano in un pericoloso circuito di moto. Sabato in molti hanno chiamato la polizia. «Questi hanno licenza di ucciderci», dicono alcuni. La questione è esplosa dopo una settimana nera per i centauri sulla sp 251 della Val di Zoldo: uno ha perso la vita e altri 4 sono ricoverati con ferite gravi. Cosa fare? 

«Questa è la situazione purtroppo - dice il sindaco di Val di Zoldo, Camillo De Pellegrin - la viabilità è quella che è e il traffico è intenso. Speriamo che questo continuo dato, che ogni settimana si ripete purtroppo, faccia riflettere Provincia e Regione per trovare le risorse per fare piccoli interventi e mettere in sicurezza alcuni tratti, i più pericolosi». 

 

Ultimo aggiornamento: 30 Agosto, 08:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA