«Camminavo, poi la vipera mi si è scagliata addosso e mi ha morso»

Martedì 29 Agosto 2017 di Eleonora Scarton
Tiziano Curto
44

QUERO-VAS - «Sto meglio, anche se devo rimanere in osservazione per l'edema alla gamba». Il consigliere comunale del gruppo Impegno e futuro per Quero Vas Tiziano Curto, all'indomani della brutta disavventura che lo ha colpito mentre risaliva il monte Tomatico, rassicura le tante persone che sono venute a conoscenza della vicenda e racconta egli stesso come sono andate le cose domenica.

«Stavo salendo con mio papà il sentiero 850 per arrivare a malga Pradalon, a salutare degli amici; poi avremmo proseguito verso malga Paoda per partecipare alla festa 4 passi in amicizia dove avremmo dovuto pranzare. Appena sotto malga Pradalon stavo camminando circa un metro dietro a mio padre seguendo gli stessi passi. All'improvviso, dalla mia destra mi si è scagliata addosso la vipera, che mi ha morso. Sul momento ho ritratto velocemente la gamba, ho urlato e mio padre è venuto subito da me; a quel punto ha ucciso l'animale, mi ha legato un laccio stretto sotto il ginocchio destro e siamo arrivati alla malga Pradalon, che distava ormai pochi passi»...
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA