Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Raffica di soccorsi in montagna: c'è l'escursionista nel panico, quello bloccato in cordata e sospeso nel vuoto e la turista colta da malore

Sabato 2 Luglio 2022
Raffica di soccorsi in montagna
1

BELLUNO -  Raffica di interventi in montagna oggi, sabato 2 luglio 2022. Come ogni estate aumentano i soccorsi sui nostri monti, in particolare nella provincia di Belluno: turisti che perdono il sentiero, in difficoltà, malori, fino ai casi di escursionisti sprovveduti e male attrezzati. ecco cosa è successo nella giornata odierna.

Escursionista nel panico

Alle 14.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sulle Marmarole, nel territorio di Auronzo di Cadore, precisamente all'altezza della Forcella del Mescol, dove, in un tratto ripido e scosceso, si trovava un turista tedesco bloccato da una crisi di panico. M.H., di 32 anni, che stava percorrendo da solo il sentiero, non era infatti più in grado di proseguire, né di tornare sui propri passi nel punto esposto. Sbarcato in hovering nelle vicinanze, il tecnico di elisoccorso lo ha raggiunto e aiutato a spostarsi fino al luogo dell'imbarco. L'escursionista è stato poi lasciato a Palus San Marco.

Alpinista resta sospeso nel vuoto

Successivamente l'elimbulanza è stata dirottata nel Gruppo del Bosconero, Val di Zoldo, per una cordata in difficoltà. Durante la calata dalla Via Strobel sulla Rocchetta di Bosconero, un alpinista, P.B., 60 anni, di Mareno di Piave (Treviso), era rimasto sospeso nel vuoto a circa 50 metri da terra, mentre il compagno era fermo in sosta 60 metri più sopra. Ci sono voluti 94 metri di verricello per calare il tecnico di elisoccorso all'altezza dello scalatore, lontano 5 metri dalla parete, che, una volta agganciato, è stato svincolato dalle corde e issato a bordo. L'elicottero ha poi recuperato anche il compagno in sosta. Entrambi sono stati lasciati al Rifugio Bosconero.

Turista colta da malore

Alle 15 circa era scattata un'altra emergenza per una turista tedesca colta da malore nei pressi del Lago Fosses a Cortina. Atterrati poco distante, equipe medica e tecnico di elisoccorso dell'eliambulanza di Dolomiti Emergency hanno valutato le condizioni della donna, che è stata imbarcata e trasportata all'ospedale di Belluno per i dovuti accertamenti.

Il colpo di calore

Alle 18.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Rifugio Sonino al Coldai, per un'escursionista che si era sentita male, probabilmente per un colpo di calore. La 55enne di San Fior (Treviso), è stata valutata dal medico, per essere poi imbarcata e trsportata all'ospedale di Belluno per gli opportuni approfondimenti.

Ultimo aggiornamento: 21:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci