Savastano nuovo prefetto a Belluno, dopo 4 mesi il saluto di Bracco: gestì maltempo e i Mondiali

Mercoledì 14 Aprile 2021
Mariano Savastano nuovo prefetto di Belluno

BELLUNO - Il dottor Mariano Savastano sarà il nuovo Prefetto di Belluno: dopo meno di 4 mesi il prefetto Sergio Bracco lascia la città. Infine il dottor  Carlo De Rogatis, già vice prefetto a Belluno, che assumerà l’incarico di Prefetto di Ascoli Piceno.  

Mariano Savastano arriva dalla Prefettura di Vercelli dove era Viceprefetto Vicario e dirigente reggente dell’Area I “Ordine e Sicurezza pubblica, protezione civile, difesa civile e coordinamento del soccorso pubblico”. Prima era in Prefettura a Lodi, dove ha svolto per 6 anni le funzioni vicarie. Nato a Napoli nel 1964, è sposato con un magistrato, Consigliere della Corte d’Appello di Torino ed ha un figlio, studente di medicina. Laureato in giurisprudenza all’Università Federico II di Napoli, è entrato in carriera prefettizia nel marzo 1991. È stato Commissario straordinario  in diversi Comuni.

Il ministro Federico D'Incà ha affermato: «Al prefetto Savastano rivolgo i migliori auguri di buon lavoro e di una proficua collaborazione con le istituzioni della nostra provincia.
Desidero ringraziare il prefetto uscente, dott. Sergio Bracco, per l’eccellente lavoro svolto sul nostro territorio: in pochi mesi ha dimostrato una grande professionalità e un forte attaccamento al bellunese, impegnandosi costantemente su diversi fronti. Ricordo la particolare attenzione dimostrata in occasione dell’emergenza maltempo: sono state giornate molto complicate per diversi comuni del bellunese e il prefetto Bracco si è prontamente attivato per affrontare la situazione. Allo stesso tempo, ha lavorato intensamente per i Mondiali di Sci di Cortina, una manifestazione unica e riuscita anche grazie all’impegno per la sicurezza dell’evento. Altrettanto importante la sua presenza sulla vertenza legata all’ACC di Borgo Valbelluna. Un percorso di assoluto rilievo che lo porterà a ricoprire il ruolo di Capo della Segreteria del Dipartimento della Pubblica Sicurezza». «Sono sicuro - ha concluso il ministro - che la collaborazione istituzionale con Bracco proseguirà nel corso del tempo e rimarremo in stretto contatto anche in funzione delle tematiche riguardanti il bellunese.
Ringrazio il dott. Carlo De Rogatis, già vice prefetto, che assumerà l’incarico di Prefetto di Ascoli Piceno: nei suoi anni trascorsi a Belluno, ha lavorato con dedizione al servizio dei cittadini e delle nostre comunità, ricoprendo anche il ruolo di commissario in diversi Comuni del bellunese. De Rogatis ha sempre dimostrato sensibilità e attenzione in numerose occasioni di confronto su molteplici temi del territorio e lo ha fatto coinvolgendo i sindaci, gli Enti locali e i cittadini in ogni circostanza. I miei auguri a una persona di grande competenza».

Ultimo aggiornamento: 14:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA