Morto a 3 anni dopo un terribile mal di pancia, nessun colpevole: aveva una patologia rara

Lunedì 3 Agosto 2020 di Olivia Bonetti
Il tribunale di Belluno

VALLE DI CADORE - Era impossibile comprendere la rara patologia da cui era affetto il piccolo Marco Forchetta, 3 anni, morto il 5 settembre scorso a Valle di Cadore, dopo aver accusato per mesi dolori all'addome. Dopo quel decesso la procura aveva aperto un fascicolo conoscitivo, senza ipotesi di reato o indagati. Nelle settimane scorse il consulente incaricato dalla procura, il medico legale Antonello Cirnelli, ha depositato gli esiti dell'autopsia, che il pm dispose subito dopo il decesso. Il fascicolo ora va verso l'archiviazione. Non sembra probabile che i genitori chiedano di indagare ancora, opponendosi a quella decisione. La mamma, solo dopo l'apertura dell'inchiesta su iniziativa della Procura, si era affidata all'avvocato Marianna Hofer, il papà all'avvocato Eugenio Ponti.
LE CAUSE
Il piccolo Marco di Valle di Cadore lamentava da tempo dolori addominali ed era stato sottoposto a diverse visite specialistiche e anche ricoverato per un periodo al San Martino. Nessuno di tutti quegli specialisti e medici però avrebbe mai potuto capire che il bimbo era affetto da una rara patologia, ovvero la duplicazione dell'intestino tenue. È una rara malformazione congenita del tratto gastrointestinale, caratterizzata dall'anomala presenza, generalmente all'interno dell'intestino tenue, di una o più cisti. Una patologia di difficilissima valutazione, per questo le conclusioni del consulente della procura non hanno ravvisato alcun profilo di responsabilità a carico dei sanitari che hanno avuto in cura il piccolo. È una diagnosi talmente infida e difficile, che purtroppo solo l'autopsia è stata in grado di svelarla.
LA TRAGEDIA
Il piccolo Marco è deceduto la mattina del 5 settembre 2019 per il mal di pancia acuto che aveva. Da tempo soffriva di quel disturbo, almeno un anno, ma nessuno era riuscito a trovarne la causa e a farlo stare meglio. Il bambino era anche stato ricoverato al San Martino a dicembre 2018 e aveva avuto un urgenza anche mentre era in vacanza a Bibione, dove era stato chiamato il 118. Marco, che aveva appena compiuto 3 anni il 27 agosto 2019. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA