Luxottica, oltre 1100 lavoratori firmano la petizione contro l'incubo parcheggi

Domenica 8 Luglio 2018 di di Giovanni Santin
Luxottica, oltre 1100 lavoratori firmano la petizione contro l'incubo parcheggi
5
AGORDO - Da venerdì sera la battaglia che i sindacati Femca-Cisl, Filctem-Cgil e Uiltec-Uil stanno portando avanti da anni per risolvere il problema dei parcheggi alla Luxottica di Agordo, ha una forza maggiore. Quella di circa 1.100 persone. Sono i firmatari della petizione che ha l’obiettivo di cercare, finalmente, una soluzione alla storica carenza di stalli auto nello stabilimento in località Valcozzena. 
«Ultimata la raccolta il cui termine scadeva venerdì 6 luglio – riferisce Luigi Dell’Atti, della Rsu Filctem-Cgil – ci attende un incontro con la direzione di Luxottica già la prossima settimana, martedì o mercoledì. In questa sede ed occasione porteremo sul tavolo le questioni che negli ultimi tre anni sono diventate sempre più impellenti».

Al centro dell’incontro ci sarà innanzitutto la questione dei parcheggi: «Quando io sono arrivato in Luxottica, 18 anni or sono, eravamo 1.900 persone. Ora siamo 4.400. Ed a queste presenze ufficiali, vanno aggiunte quelle di quanti arrivano per il servizio di pulizia e poi gli addetti al servizio mensa, ed ancora i vertici che giungono ad Agordo da tutto il mondo per fare formazione». 
Ecco perché, a fronte di uno stabilimento che soprattutto con lo sviluppo degli ultimi tre anni è felicemente ed ulteriormente cresciuto, i parcheggi esistenti non sono più in grado di ospitare tutti. 
«Ecco quindi che molti colleghi si trovano il richiamo del servizio d’ordine del personale per aver parcheggiato anche solo di pochi centimetri fuori dagli stalli; e poi ci sono le molte multe elevate dai vigili urbani di Agordo che per un lavoratore rendono vano la fatica di una o più giornate. Senza contare le vetture strisciate da atti vandalici». 

Molti i problemi, altrettante le soluzioni già prospettate dalla Commissione trasporti interna alla fabbrica. A partire dalla creazione di ulteriori corse di autobus, ad esempio quelle da e per Gosaldo e Alto Agordino; dal Trentino almeno fino a Gosaldo; od ancora per un servizio interno al Comune di Agordo dedicato ai circa 400 dipendenti Luxottica che vivono nel territorio. In questo modo diminuirebbe il numero di chi confluisce in azienda e il parcheggio di Valcozzena avrebbe di colpo maggiori disponibilità». 
Poi, fra le varie soluzioni già note e che la prossima settimana saranno oggetto di una nuova proposta, vi sono anche la creazione di parcheggi destinati a moto e biciclette e l’idea di uno scaglionamento per l’orario di ingresso ed uscita; mentre l’installazione di telecamere nei parcheggi potrebbe funzionare da deterrente contro gli atti vandalici.
Ultimo aggiornamento: 09:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci