Luxottica avverte: «Senza green pass non si entra, nessun punto per i tamponi»

Sabato 9 Ottobre 2021 di Raffaella Gabrieli
Il capannone allestito per chi non era vaccinato sarà smontato
18

AGORDO - Luxottica annuncia ufficialmente, alle sue migliaia di dipendenti, che da venerdì 15 ottobre chi non ha il Green pass non potrà entrare in fabbrica a lavorare. Le circa 5 mila maestranze di Agordo, Sedico e Cencenighe dovranno quindi, come previsto da specifico decreto legge, avere in mano la certificazione che attesti di essere vaccinati, guariti o di avere il risultato di un tampone negativo. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto, l’azienda leader mondiale nella produzione di occhiali non prevede propri “punti tampone” e nemmeno convenzioni con farmacie. 
E’ di ieri attorno alle 18.30 l’invio da parte di Luxottica a tutto il personale, attraverso il sistema comunicativo “My Personal Desk”, della lettera in cui scrive che “come precedentemente comunicato (con un messaggio a tutti datato 28 settembre ndr), dal 15 ottobre sarà possibile accedere a tutte le sedi aziendali e prestare l’attività lavorativa esclusivamente con Green pass. Per tutto il personale la verifica della certificazione avverrà ogni giorno al momento dell’ingresso in azienda tramite la lettura automatica del Codice QR effettuata con l’apposita app ministeriale VerificaC19, nei pressi dei tornelli, dove presenti, oppure all’ingresso del perimetro aziendale, anche per chi accede con la propria auto”. E’ prevista la verifica a campione della corrispondenza tra l’identità della persona e la titolarità del green pass. Luxottica aggiunge poi che “chi non è in possesso di green pass non potrà accedere in azienda e sarà ritenuto assente ingiustificato senza retribuzione fino alla presentazione di una certificazione verde in corso di validità, così come previsto dalla normativa vigente. I dipendenti sprovvisti di green pass devono comunicare la propria situazione all’Ufficio risorse Umane entro e non oltre la prima giornata di assenza per tale motivo. Per rendere la segnalazione semplice e veloce ed evitare di presentarsi agli ingressi, dal 14 ottobre è disponibile l’apposito modulo digitale su My Personal Desk”. 
Immediate le reazioni sui profili social legati ai dipendenti Luxottica: da una parte chi plaude all’iniziativa, comune comunque a tutte le aziende italiane, dall’altra chi invece dichiara che non si allineerà a questa volontà. Quest’ultimi finora avevano trovato collaborazione riguardo la mensa, dove non si può entrare senza green pass, da parte del cavalier Leonardo Del Vecchio e dei suoi collaboratori che avevano messo loro a disposizione dei pasti da asporto e un capannone dotato di tavoli e panche dove poterli consumare. Opzioni che decadranno automaticamente visto che ora nessuno si ritroverà più a mangiare all’aperto ma solo dentro la fabbrica o a casa.
 

Ultimo aggiornamento: 17:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento