Compie 50 anni il negozio sportivo visitato da reali e attrici

Lavaredo sport tocca il traguardo sotto la regia dei fondatori Gianni Pais Becher e Maria Corte Sualon

Domenica 2 Ottobre 2022 di Gianfranco Giuseppini
Gianni Pais Becher assieme alla moglie Maria Corte Sualon e ai figli

AURONZO DI CADORE - Lavaredo Sport, negozio auronzano soprattutto di articoli sportivi per la montagna compie quest'anno il mezzo secolo di vita. Fondato nel 1972 in via Dante dalla nota guida alpina della Val d'Ansiei, Gianni Pais Becher assieme alla moglie Maria Corte Sualon, si è sempre distinto per l'abbigliamento sportivo, le attrezzature dall'alpinismo allo sci alpino e di fondo, dal tennis al pattinaggio ed all'hockey, dal calcio alla pesca. D'altra parte non poteva essere che questa la strada intrapresa da Gianni e Maria per l'amore per la montagna da sempre praticato.


LA FILIALE A MISURINA
In seguito, su iniziativa del figlio Giuseppe, che intanto era subentrato nel 1996 nella gestione del negozio di Via Dante, venne aperta nel 1999 una filiale a Misurina. Alla fine degli anni Novanta viene ricordato come l'esercizio subì un grosso furto per decine di milioni delle vecchie lire. Abbassate dunque definitivamente le saracinesche in pieno centro di Auronzo il 31 ottobre del 2019, l'attività di Lavaredo Sport è proseguita perciò sulle rive del Lago di Misurina.


L'EREDITÀ
Parallelamente la tradizione ereditata dal figlio Giuseppe si è ampliata con la gestione dell'Alpstation Lavaredo in quella che è stata per molti anni sede della Comunità montana del Centro Cadore in località Treponti di Cimagogna. Fra giacche a vento, caschi, scarponi, corde, chiodi e moschettoni non ci sono solo acquisti di materiale sportivo, ma anche preziosi consigli ed indicazioni di Gianni, soprattutto per quanti sono intenzionati di cimentarsi nello sci alpinismo o intraprendere arrampicate sulle Dolomiti circostanti. Punto dunque affidabile di riferimento per gli sportivi amatoriali, ma anche professionisti. A coadiuvarlo, smessi i panni di studenti universitari, durante le vacanze estive ed invernali sono i nipoti Mario e Beatrice.


RIFERIMENTO NEL MONDO
Tanti sono i ricordi che in quest'anno di anniversario frullano per la testa di Gianni: «I miei viaggi e spedizioni alpinistiche ed esplorative all'estero, dalla Groenlandia alla Mongolia ed al Sud America, tanto per citarne alcuni, hanno influenzato notevolmente il negozio. La pubblicità di questi viaggi presentata tutti i giorni sui media ha portato il negozio ad essere conosciuto in Italia e nel mondo così da essere frequentato da nuovi clienti soprattutto appassionati di alpinismo. In particolare, dopo quello alla ricerca degli emigrati auronzani nel mondo, molti discendenti e le loro famiglie hanno individuato il Lavaredo Sport come punto di riferimento e sono venuti in negozio ad incontrarmi personalmente».


IL DONO AI CLIENTI
È il caso, tanto per citarne uno, di Hannelore Bakry che da Vienna con ascendenti in Zandegiacomo Orsolina, non manca di fare una puntata in Misurina. Viaggi di Gianni che hanno influenzato anche il modo di porsi alla clientela. Così spiega il perché ad ogni acquisto all'avventore viene regalata una stella alpina in metallo: «Fra i monti del Tibet vige il costume per cui quando si riceve, bisogna anche dare. Ecco allora il nostro dono simbolo della montagna».


I PERSONAGGI
Gianni ricorda anche i numerosi personaggi, alcuni assidui, che hanno frequentato e frequentano tuttora il Lavaredo Sport. In Auronzo gli hanno fatto visita ad Auronzo il Presidente Cossiga, Enzo Bearzot, Ermanno Olmi, Folco Quillici, Bruno Vespa, il ministro Giulio Tremonti, Rosy Bindi e molti alpinisti famosi nel mondo. In quello di Misurina: il Generale di corpo d'armata delle Truppe Alpine Claudio Berto, Maria Grazia Cucinotta, Naomi Campbell, i reali di Spagna, quando erano ancora principi, gli scrittori Erri De Luca e Mauro Corona che è di casa, Riccardo Cassin, Pierre Mazeaut alpinista francese famoso e Ministro in Francia, Walter Veltroni, molte guide alpine provenienti da ogni parte del mondo.

 

Ultimo aggiornamento: 10:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci