Martedì 21 Agosto 2018, 20:44

Lago di Centro Cadore marrone:
il caldo fa fiorire le alghe

PER APPROFONDIRE: alghe, caldo, centro cadore, lago, marrone, polemica
Il lago di Centro Cadore

di Giuditta Bolzonello

Caldo record anche in montagna e nelle acque del lago di Centro Cadore “fiorisce” un’alga che le colora di marrone. Un colpo d’occhio stonato in mezzo a tanto azzurro. Scatta l’allarme e un cittadino avverte l’Agenzia regionale per l’Ambiente temendo che quella chiazza nasconda ben altro.
L’INTERVENTO
Così l’Agenzia: “Nella serata del 19 agosto è pervenuta al personale reperibile Arpav del Dipartimento di Belluno una segnalazione di inquinamento di acque superficiali attribuito alla presunta presenza di reflui fognari nella zona di immissione del fiume Piave nel lago di Centro Cadore”. Raccolta la segnalazione sul posto si sono recati i tecnici la sera stessa per verificare gli impianti di trattamento che potevano essere coinvolti, sul lago insistono più paesi e molte attività economico produttive. Con l’oscurità e la conseguente difficoltà di operare le indagini sono state interrotte e sono riprese lunedì mattina. Indagini che hanno accertato che non sono coinvolti impianti di trattamento di acque reflue, non c’erano cattivi odori nella zona. Nel tratto in cui il Piave entra nel bacino il colore bruno dominava ma nessun odore particolare. Come da prassi è stato raccolto un campione di acqua superficiale nella zona maggiormente interessata dal fenomeno, campione che è stato immediatamente sottoposto ad analisi microscopica nell’ufficio di biologia dei laghi alpini del dipartimento di Belluno.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Lago di Centro Cadore marrone:
il caldo fa fiorire le alghe
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2018-08-22 11:45:56
Lago Calaita.Un tempo lo specchio era tutto acqua..ma una parte ora e' infeststa da ninfee e piante acquatiche. Poi...da un prato accanto si vede trattore con spruzzo a getto chesparge leetame.Scaricata la cisterna ritorna e rifa' il pienone e rispruzza.Piovera' ( anzi , ogni pomeriggio ci scappa l'acquazzone),lacqua scioglie e trascina nella conca dellago... e le piante si in"ingrassano" ed estendono.L'aria tornera'sana e salubre, ma tra un mese o due.