"Estate in Alto Adige con tutta la famiglia”, ma la foto è del lago di Alleghe

Domenica 18 Luglio 2021 di Raffaella Gabrieli
La pubblicità della Senfter su Facebook: il lago di Alleghe usato per pubblicizzare l'Alto Adige
4

La pubblicità di un noto speck bolzanino pone il lago di Alleghe in Alto Adige. Danilo De Toni, sindaco di Alleghe e consigliere delegato al turismo per la Provincia di Belluno, non ci sta: "Bocciati in geografia. Evidentemente le nostre montagne sono invidiabili". Questo è l'ultimo di una serie di "furtarelli" che i vicini di casa compiono per promuovere il proprio territorio e che altrettante volte suscitano malumori tra i bellunesi. Proprio pochi giorni fa, ad esempio, una famosa acqua termale aveva "trasferito" in passo Giau nel Vicentino.

LA PUBBLICITA'

"Estate nel cuore dell'Alto Adige con tutta la famiglia": la scritta promozionale del salume in questione appare sulla foto di un lago. Che a ben guardare non è in provincia di Bolzano bensì in quella di Belluno e, più precisamente, ad Alleghe. "Il nostro lago è una meraviglia. Talmente bello che lo vorrebbero anche in Alto Adige": così Danilo De Toni, sindaco del paese rivierasco nonché consigliere provinciale delegato al turismo, commenta l’ultima pubblicità comparsa sui profili social di un noto marchio di speck altoatesino, che si è “appropriato” del bacino lacustre posto ai piedi del monte Civetta. La foto mostra lo specchio dalla parte che dà sull’abitato di Masarè, in comune di Rocca Pietore. Mentre la scritta in alto recita “Estate nel cuore dell’Alto Adige con tutta la famiglia”. "Bocciatura senza dubbio in geografia - commenta De Toni - Siccome non è la prima volta che gli scorci bellunesi vengono presi dai nostri vicini, viene quasi il dubbio che gli errori siano dettati da una sorta di invidia per la grande bellezza dei nostri luoghi, più che dalla scarsa conoscenza geografica. Allora rilanciamo anche noi. “Estate nel cuore del Bellunese con tutta la famiglia”. Sul lago di Alleghe, in provincia di Belluno, dove la montagna è splendida di natura, anche senza le risorse dell’autonomia speciale".

I PRECEDENTI

Tra gli ultimi esempi di pubblicità ingannevole, in questo caso apparso in Facebook, è lo spot dell'acqua prodotta in una nota località termale vicentina. A fare da sfondo è il passo Giau, all'insegna del motto "Inizia la stagione perfetta, per tuffarci in panorami unici". Più di uno i commenti piccati al post, rivendicando la paternità bellunese del passo dolomitico considerato tra i più belli dell'arco alpino. Risale invece a qualche tempo addietro la pubblicità di un famoso brand altoatesino di mele che fotografava il frutto avendo sullo sfondo il monte Pelmo. All'epoca, a ricondurre i confini entro l'esatto posizionamento geografico, era stata il sindaco Silvia Cestaro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci