Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Tornano i ladri: tre colpi in una notte, ma solo alla ricerca di soldi contanti

Venerdì 15 Luglio 2022 di Eleonora Scarton
L'intervento

FELTRE - Tornano i raid notturni, con ladri alla ricerca di soldi contanti: a segno due colpi, uno alla cantina De Bacco a Tomo ed uno al vivaio Mazzocato di Feltre. Ingenti i danni alle strutture ma il bottino alla fine è risultato esiguo visto che i titolari, previdentemente, svuotano la cassa prima di chiudere. Entrambe le realtà imprenditoriali erano dotate di sistemi di videosorveglianza e, le telecamere della cantina De Bacco hanno immortalato anche i ladri; elementi che potrebbero risultare determinanti per le forze dell’ordine per individuare gli autori dei furti. Sul posto anche il nucleo investigativo dei carabinieri per il rilievo delle impronte digitali. 
Tutto è accaduto nel corso della nottata fra martedì e mercoledì. Ignoti alla ricerca di soldi contanti hanno deciso di prendere di mira alcune delle aziende presenti nel territorio feltrino, ed in particolare l’asse di Tomo e Feltre. Tra le prime aziende ad essere state colpite c’è quella di Marco De Bacco, noto vignaiolo del feltrino. 
«Il furto è avvenuto alle 00.48 di mercoledì notte – racconta De Bacco -. Ignoti hanno scassinato la finestra dell’ufficio e sono entrati all’interno. Hanno messo sottosopra tutto il punto vendita alla ricerca di soldi liquidi. Contanti. Alla fine hanno preso solo il fondo cassa che hanno trovato; sono più i danni materiali che hanno fatto per entrare nella struttura ed all’interno delle aree stesse che non quello che hanno portato via». 
A scoprire il tutto lo stesso De Bacco mercoledì mattina intorno alle 5.30 del mattino quando si è recato in ufficio. Dopo l’amarezza iniziale, il giovane ha sporto regolare denuncia ai carabinieri della Compagnia di Feltre ed ha fornito tutto ciò di cui era in possesso per poter identificare gli autori del gesto. «La mia preoccupazione più grande – prosegue l’imprenditore - è che fossero arrivati anche in cantina e che avessero magari fatto dei dispetti alle vasche o alle bottiglie. Fortunatamente lì non sono arrivati. Si sono fermati all’ufficio perché, per come la vedo io, a loro interessavano solamente i contanti».


L’area era dotata di un impianto di videosorveglianza e tutti i filmati sono stati dati alle forze dell’ordine; le telecamere hanno infatti immortalato i ladri. Nella giornata di mercoledì sul posto è giunto anche il nucleo dei carabinieri per i rilievi, tra cui quelli delle impronte digitali. La sede presa di mira è stata quella di via San Giuseppe, nella frazione feltrina di Tomo. Da quanto si apprende, i ladri si sarebbero introdotti anche nel bed&breakfast Guarnieri che si trova sempre in via San Giuseppe.

Scendendo, i ladri hanno deciso di fare una sosta anche al vivaio Mazzocato di Feltre. Un luogo gettonato in quanto non è la prima volta che vi entrano. «Ebbene si, sono entrati ed hanno portato via il fondo cassa che hanno trovato – spiega il titolare Mazzocato -. Un fatto che da chiaramente fastidio in quanto entrano nella tua proprietà, ma fortunatamente si sono limitati a cercare i contanti e non hanno sottratto altro». In occasione di un precedente furto, avvenuto nel luglio del 2020, i ladri avevano infatti portato via tutte le attrezzature da lavoro, tant’è che, in quell’occasione, i dipendenti si erano stretti al titolare svolgendo il proprio lavoro con le loro attrezzature di proprietà.


La voglia di parlare e divulgare dettagli da parte di Mazzocato relativamente al furto di mercoledì notte è poca, certo è che il vivaio era dotato di tutti i sistemi di controllo e videosorveglianza che potrebbero quindi aver incastrato i ladri, come accaduto da De Bacco. Filmati che saranno quindi visionati dalle forze dell’ordine con l’auspicio di poter trovare elementi utili per le indagini.
 

Ultimo aggiornamento: 07:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci