Novant'anni di prelibatezze, Confcommercio premia "El forner", il panificio-presidio del paese

Martedì 22 Settembre 2020
Il riconoscimento a El Forner portato da Confcommercio
LA VALLE AGORDINA - Un'entusiasmante ed appassionata cavalcata nella storia di un paese e della sua comunità. Questo è il Panificio El Forner che da 90 anni sforna prelibatezze a La Valle Agordina attraverso scampoli di storia e di mutamenti sociali ed economici ai cui effetti “El Forner” ha sempre resistito, sapendo prontamente rilanciare, all'insegna di passione, tradizione, socialità, amore per il territorio e per l'arte bianca. A natale vanno a ruba i suoi panettoni, cn la specialità al ripieno di cioccolato bianco. Confcommercio Belluno è andata al negozio portando una targa per questo importante traguardo.

“Confcommercio Belluno – afferma il presidente Paolo Doglioni – ha voluto presentare a William e famiglia un segno di riconoscenza per l'attività svolta e per il traguardo raggiunto. Un'attività da sempre legata a Confcommercio con William che ha attivamente partecipato con passione e generosità alla vita associativa”

“Nel nostro territorio – continua Doglioni – attività come “El Forner” rappresentano la vita dei piccoli paesi, il presidio necessario per la salvaguardia della montagna, un punto di appoggio fondamentale per i turisti che animano le valli. Per questi motivi la riconoscenza alla Famiglia Da Roit è il minimo che possiamo manifestare. Nel breve incontro con i Da Roit ho respirato entusiasmo ed amore per il proprio lavoro e, soprattutto, la volontà di guardare al futuro con ottimismo e programmazione anche grazie all'impegno del figlio Omar”.

Pur non presente a La Valle Agordina perchè impegnato nel suo panificio, anche il presidente dei panificatori Roberto Battaglia ha voluto dedicare a William un pensiero di stima e gratitudine.

“William – riferisce Roberto Battaglia – è un collega vulcanico, disponibile e innamorato del proprio lavoro. Sempre arricchenti i momenti nei quali ci siamo trovati per incontri associativi, collaborazioni, eventi, approfondimenti formativi, attività benefiche e sociali. Un personaggio del quale il nostro comparto ha bisogno; un traino ed un esempio per la passione e la ricerca che quotidianamente dedica al proprio lavoro e per la capacità, anche social, di far amare il pane e l'arte panaria ai suoi clienti ma non solo. E questo è di arricchimento per tutti!”