Muore a 6 giorni dallo schianto in moto l'alpino 32enne del Settimo, sopravvissuta la fidanzata

Lunedì 14 Settembre 2020
Sorrideva alla vita Fabio Natale, il 32enne alpino morto dopo uno schianto in moto
BELLUNO - Non ce l'ha fatta Fabio Natale, il militare del Settimo Reggimento alpini, in servizio alla caserma Salsa di Belluno, 32 anni originario di Caserta, residente in città. L'uomo dopo 6 giorni in cui ha lottato tra la vita e la morte, dopo lo schianto in moto avvenuto martedì 8 settembre contro un palo sul ponte Dolomiti, stamane, 14 settembre è spirato all'ospedale di Treviso dove era stato trasferito. 

Fabio Natale aveva quella “Aprilia Tuono 1000” da solo un paio di giorni. Stava provando la moto, che è di proprietà di un suo amico, per decidere poi se acquistarla oppure no. Non si sa cosa sia accaduto martedì sera. Il caporal maggiore Natale e la fidanzata 25enne, trasportata, stavano viaggiando in direzione della rotonda di Col Cavalier: stava per andare a metter giù il mezzo, che forse non lo aveva convinto. All’improvviso, intorno alle 21.50, per cause al vaglio dei carabinieri del Nucleo operativo Radiomobile di Belluno, ne ha perso il controllo. Forse tradito dall’asfalto o dalla velocità o dal mezzo che non conosceva è andato dritto alla semicruva. Le sue condizioni erano disperate. Oggi la terribile notizia. Grave anche la fidanzata, ma nelle ore successive allo schianto le sue condizioni sono migliorate e è stata trasferita dalla rinimazione in reparto.

Ultimo aggiornamento: 11:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA