Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Sasso si stacca e la colpisce mentre è in cordata: dito fratturato. Alpinista soccorsa sulle Tre Cime

Mercoledì 17 Agosto 2022 di Redazione Web
Sasso si stacca e la colpisce mentre è in cordata: dito fratturato. Alpinista soccorsa sulle Tre Cime

LAVAREDO  - Alle 13.40 di oggi - 17 agosto - l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è stato inviato sulle Tre Cime di Lavaredo, lungo la via dello Spigolo Giallo alla Cima Piccola, poiché mentre si trovava sul quarto tiro con il compagno, un'alpinista, era stata colpita alla mano da un sasso caduto dall'alto, dove si trovavano altre cordate.

Poiché l'impatto aveva causato la probabile frattura di un dito, la donna, 42enne turista proveniente dalla Polonia, non era più in grado di scalare. Recuperati entrambi dal tecnico di elisoccorso con un verricello di 30 metri, l'infortunata è stata poi portata all'ospedale di Cortina.

Malore

Stava percorrendo con tre amici il sentiero che da Montesel conduce a Forcella Scodavacca un escursionista 34enne di Auronzo di Cadore, della provincia di Belluno, quando si è sentito male. Individuato il punto, l'eliambulanza ha sbarcato in hovering il tecnico di elisoccorso, che ha percorso i 50 metri di cengia che lo separavano dal gruppo. Valutate le condizioni, l'uomo è stato issato a bordo con un verricello di 20 metri e trasportato all'ospedale di Pieve di Cadore per le valutazioni del caso.

Il Soccorso alpino di Feltre  è poi intervenuto nel primo pomeriggio nelle vicinanze della Cascata del Salton a Lamon, per una 76enne di Castelfranco Veneto che si era fatta male a un polso. Raggiunta dai soccorritori, l'infortunata è stata aiutata in tutto il percorso di rientro fino al fuoristrada per essere poi accompagnata all'ospedale di Feltre.

Verso le 15.20 l'elicottero di Dolomiti Emergency è volato sul Coston d'Averau poiché un alpinista primo di cordata era caduto sul penultimo tiro sbattendo la testa. Il 40enne polacco è stato recuperato assieme al compagno e portato all'ospedale.

Una squadra del Soccorso alpino di Belluno è invece stata attivata per un'escursionista che, tentando di aggirare una galleria in Valle del Mis, si era fatta male a una gamba. La 57enne di Scorzè, che si trovava a una cinquantina di metri dalla strada, è stata medicata dai soccorritori, portata al fuoristrada e accompagnata al San Martino.

Ultimo aggiornamento: 20:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci