Sappada non è più veneta? E Belluno presenta il conto per la pulizia dalla neve al Friuli

Venerdì 26 Gennaio 2018
29
BELLUNO - La Provincia presenta il conto al Friuli Venezia Giulia: per il piano neve di Sappada sono 25mila euro. Una cifra che potrebbe anche crescere in caso di altra neve. Da Palazzo Piloni l'hanno detto ancora a fine dicembre, quando si sono accorti che erano state le tute arancione di Veneto Strade ad effettuare lo sgombero neve a Sappada durante le precipitazioni degli ultimi giorni dell'anno: «Faremo i conti». Adesso, i conti ci sono. E martedì prossimo il consiglio provinciale certificherà le cifre. Inoltre, Palazzo Piloni traslocherà oltre confine gli oneri legati a Sappada (con la ricognizione e la determinazione della rete stradale da trasferire alla Regione Friuli Venezia Giulia).

«Abbiamo calcolato i costi sostenuti dal 16 dicembre (data ufficiale del passaggio di Sappada in Friuli, ndr) a oggi - spiega Silvano Vernizzi, amministratore delegato e direttore di Veneto Strade -. Tra lo sgombero neve del 27-28 dicembre e quello del 7 gennaio sono stati spesi 18mila euro. Se ci aggiungiamo il sale fino fine mese, il conto arriva a 25mila euro». Si tratta di soldi che Friuli Strade (o la Regione Fvg) dovranno versare nelle casse di Veneto Strade. «Poi a breve definiremo anche il trasferimento a Friuli Strade dei 16 chilometri di strade di Sappada, tra provinciali e regionali e di una casa cantoniera - conclude Vernizzi -. Per comodità logistica, potremmo gestire noi il piano neve fino a fine inverno. Chiaramente in quel caso il conto aumenterà». Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio, 11:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA