Grandine come palline da golf sul Bellunese, tromba d'aria nella zona di Ponte

Sabato 29 Agosto 2020 di Redazione online
Violenta grandinata tra Gioz e San Fermo, in comune di Belluno
2

Ancora maltempo sul Veneto: le province più colpite di sabato 29 agosto sono quelle di Vicenza, Treviso, Belluno e Verona. Per la provincia di Vicenza, particolarmente interessata è la zona di Arzignano, Trissino e Castelgomberto: in questa area si contano 165 richieste di intervento ancora aperte, tutte per la messa in sicurezza di alberi pericolanti, cartelloni stradali divelti. Centinaia, in tutta la regione, le segnalazioni per tetti scoperchiati dal vento. Al momento non risultano notizie di persone ferite: le squadre dei vigili del fuoco sono state rinforzate grazie al richiamo del personale libero dal servizio e il supporto dei comandi limitrofi non interessati dal maltempo.

 A Verona, 185 interventi aperti che hanno interessato anche i comuni di Cerea, San Martino Buon Albergo, Trevenzuolo, Colognola e Vigasio: anche in questo caso, interventi soprattutto per alberi pericolanti e tetti scoperchiati.

In provincia Belluno, 40 richieste per danni d'acqua, cedimenti di terreno, piccole frane tra Belluno, Feltre, Sospirolo, Borca di Cadore, San Vito di Cadore, Ponte nelle Alpi, Agordo, Cesio Maggiore, Falcade, Auronzo e Cortina d'Ampezzo.

A Treviso 51 richieste aperte per alberi caduti, coperture tetti pericolanti e rimozione di ostacoli caduti per il vento: tra i comuni più colpiti, Refrontolo, Cison, Vittorio Veneto, Pieve di Soligo, Cordignano, Montebelluna e Colle Umberto. 

Altri problemi causati dal nubifragio in Cadore, a Vodo: si  valuta addirittura l'evacuazione di  alcune famiglie. A Peaio di Vodo  il riempimento di una briglia a monte della statale di Alemagna sta creando apprensione.

Grossi disagi per il maltempo in altre parti del Veneto.  Ecco il quadro.

Vigili del fuoco al lavoro su tutto il territorio 120 interventi in un'ora tra Verona, Vicenza e Padova.

MARCA TREVIGIANA
Una violenta grandinata a nord di Treviso in particolare colpita la zona di Possagno

LA REGIONE
«Il maltempo si è abbattuto anche oggi su numerosi comuni del Veneto: si segnalano danni notevoli per trombe d'aria, allagamenti e fortissime raffiche di vento in molte zone e in particolare nel vicentino, nel veronese e nel bellunese. Risultano colpiti i territori di Arzignano, Trissino (in provincia di Vicenza), Montecchia di Crosara (in provincia di Verona), Ponte nelle Alpi e Vodo di Cadore (in provincia di Belluno): in quest'ultimo comune si sta valutando la possibilità di evacuare alcune abitazioni». È il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, a fare il punto della situazione dopo una giornata difficile a causa del maltempo. Il governatore da questa mattina è in contatto con la sala operativa della Protezione Civile di Marghera, dove, a seguito delle previsioni dell'Arpav diffuse ieri, è stata attivata l'Unità di crisi. «Domani mattina - precisa ancora il presidente - sarò nel vicentino ed eventualmente nelle altre aree maggiormente colpite, dove da questa mattina presto è già in sopralluogo l'assessore alla Protezione Civile. Incontreremo i sindaci per fare una prima sommaria conta dei danni, per individuare le opere pubbliche da realizzare con urgenza, per predisporre i primi aiuti da portare a privati, imprese e agricoltori. Continueremo a tenere sotto controllo costantemente l'evolversi della situazione».

NEL VICENTINO

Ultimo aggiornamento: 30 Agosto, 12:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA