Asfalto in arrivo prima del Giro: «Sono lavori programmati nel 2021»

Venerdì 6 Maggio 2022 di Alessia Trentin
Asfalto in arrivo prima del Giro: «Sono lavori programmati nel 2021»

BELLUNO - Le bitumatrici sono ai nastri di partenza: sta per iniziare l'ultimo piano asfalti dell'era Massaro, da 375mila euro. Sarà l'ultimo anno d'oro (si fa per dire, in passato erano stati stanziati anche più fondi per le strade) per il restyling perché, come spiega l'assessore alle manutenzioni e ai lavori pubblici Biagio Giannone «Per quest'anno non ci sono soldi». Quindi via ai cantieri, con la speranza che i preventivi di mesi fa oggi, con il rincari delle materie prime, siano ancora validi e non arrivino sorprese alla fine, al momento della presentazione del conto.

Circa 375 mila euro, si diceva, con i quali rimettere in sesto le strade della città, da quelle vicine al centro storico a quelle delle frazioni, gallerie comprese. Il tutto giusto in tempo per il passaggio del Giro d'Italia nel capoluogo, con la partenza della tappa Belluno Marmolada il 28 maggio. Ma la programmazione non è di quelle dell'ultimo minuto, fatta solo per non sfigurare con gli atleti della Corsa Rosa perché, Giannone ci tiene a spiegarlo e a ripeterlo più volte, tutto era già stato deciso lo scorso anno secondo un modus operandi sperimentato dall'assessore e per il quale la decisione dei cantieri viene fatta l'anno precedente all'intervento. «Il metodo di programmare l'anno prima, per asfaltare poi l'anno dopo è vincente spiega -, consente di capire prima la spesa. Lo abbiamo sperimentato da un po' fino a farlo diventare una consuetudine. Ma per il 2022 non sarà possibile prevedere nulla, non ci sono soldi per le strade».

Quelli che ci si appresta a spendere, dunque, sono in parte fondi statali e in parte soldi accantonati con il fondo pluriennale vincolato. In sostanza, con 125 mila euro provenienti da un finanziamento dello Stato finalizzato proprio alla manutenzione delle sedi stradali, si asfalterà tutta via Miari, un tratto di via Agordo e la galleria Belluno (quella tra la rotonda di Lambioi e il Conad). Contestualmente partiranno anche gli interventi decisi nel 2021, quando tra gennaio e febbraio l'assessore Giannone passò al setaccio le strade della città per capire su quali, di necessità, si sarebbe dovuto investire. Con 85 mila euro del fondo pluriennale vincolato, dunque, si stenderà nuovo bitume in via Simon da Cusighe, su tutta via Gabelli, in un un tratto di via Caffi, via dei Dendrofori e in particolare la galleria Maraga e via delle Valli. A questi si aggiungono altri 80 mila euro riservati alla sola via Rudio che, dopo i lavori ai sottoservizi condotti da Bim per complessivi 300 mila euroin parte cofinanziati da Palazzo Rosso, ora vede arrivato il tempo di sistemare buchi e rappezzi. Ulteriori 95 mila euro andranno a via Tisoi. «Avevo promesso che si sarebbe prestata particolare attenzione alle frazioni e così sarà fatto conclude Purtroppo non ci sono soldi a bilancio, quest'anno, per le asfaltature se non quelli che potrebbero derivare dalle alienazioni». I cantieri partiranno a giorni e per alcuni tratti, come le gallerie e via Miari, gli operai lavoreranno nelle ore notturne.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci