Giochi invernali Cortina-Milano 2026: il grande regista sportivo sarà Alberto Ghezze

Giovedì 26 Agosto 2021 di Marco Dibona
Alberto Ghezze

CORTINA - Creare una squadra di persone capaci di organizzare gare al massimo livello, delle diverse discipline sportive olimpiche invernali, per predisporre al meglio i Giochi Milano Cortina 2026: è l’impegno attuale dell’ampezzano Alberto Ghezze, già direttore sportivo dei Campionati del mondo di sci alpino Cortina 2021, dalla scorsa primavera competition manager delle Olimpiadi italiane, che si disputeranno fra poco più di quattro anni.
«È un grande onore – commenta Ghezze – ed è stata soprattutto una grossa sorpresa, devo essere sincero. È un incarico molto più grande di quello che ho ricoperto a Cortina, per i Mondiali. Parto con questa nuova avventura con entusiasmo». Ghezze si conferma uomo di fiducia della Federazione italiana sport invernali, con il suo presidente Flavio Roda, e del Comitato olimpico nazionale.

Di conseguenza è stato scelto dalla Fondazione Milano Cortina 2026, che organizzerà il grande evento sportivo. Negli anni a venire sarà il coordinatore di tutti gli organizzatori delle diverse discipline della neve e del ghiaccio: a Milano per hockey e pattinaggio; in Valtellina per lo sci alpino maschile; a Livigno per le altre discipline della neve, come freestyle e snowboard; in Val di Fiemme per lo sci nordico, fra fondo e salto; ad Anterselva per il biathlon; a Cortina per sci alpino femminile; bob, slittino e skeleton; curling. 
Resta da definire la sede delle gare di sci alpinismo. «È così: mi dovrò occupare dei campi gara in ognuna delle aree olimpiche. Visto che non ho le competenze necessarie, in tutte queste discipline, il mio obiettivo in questo momento è trovare gli specialisti, che saranno gli sport manager delle varie venues. Stimiamo che ne serviranno quattordici; io sarò il coordinatore». Sui criteri da adottare per questa scelta, Ghezze precisa: «In alcune località non c’è alcun problema, perché c’è una lunga tradizione sportiva specifica, un’esperienza maturata con gare di Coppa del mondo e campionati Mondiali: penso a Predazzo con lo sci nordico, penso ad Anterselva con il biathlon, così come in altre aree. In questi casi ci affideremo a un responsabile locale, che conosce a fondo la situazione. In altri casi dovremo ricorrere a uno specialista esterno, al quale affiancare una persona del luogo, che possa crescere in quella funzione». 


Per le gare a cinque cerchi di Cortina serviranno tre figure: una per lo sci alpino, che si occuperà delle piste della Tofana, teatro dei Mondiali lo scorso febbraio; una per la rinnovata pista di bob; una per il curling. «Per lo sci guardo alla squadra che mi ha affiancato l’inverno passato, sono tutte persone che conosco bene e trarrò da loro il responsabile – dice Ghezze – per le altre discipline la decisione è congiunta, con le federazioni sportive nazionali e internazionali, non è soltanto mia, anche se alla fine quella persona deve andare bene a me, visto che ci lavorerò assieme. Abbiamo già delle idee». Sul programma dei Giochi, per quanto riguarda Cortina, al momento è quello indicato dal dossier della candidatura: «È tutto confermato. Non ho alcuna novità al riguardo», assicura. Alberto Ghezze ha cominciato a gareggiare da bambino, nello sci club Cortina, sino ad arrivare alla squadra nazionale di slalom. Lasciate le gare, è diventato allenatore federale. Ha seguito per dieci anni Kristian Ghedina, al quale lo lega una amicizia dall’infanzia; Ghedo rimarca in ogni occasione di essere cresciuto seguendo le scie di Alberto. Per due stagioni si è occupato della nazionale C maschile. A casa, per tre anni, ha allenato i ragazzi dello sci club Cortina. Tornato in nazionale, è passato al settore femminile, due anni come responsabile delle atlete più giovani, altri due con la squadra di Coppa Europa, ottenendo ottimi risultati, sino a vedersi affidare il gruppo di Coppa del mondo. Ha contribuito a scoprire e valorizzare diversi talenti. Infine è stato responsabile dell’area sportiva di Fondazione Cortina 2021. 
 

Ultimo aggiornamento: 17:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA