Paziente-amante del medico: lui tronca la relazione, lei diventa una stalker e chiede soldi per il silenzio

Mercoledì 27 Gennaio 2021
Relazione extraconiugale con la paziente, lei diventa una stalker
2

FELTRE
Attrazione fatale tra una visita e un esame clinico e la paziente si trasforma in una stalker. Un incubo quello vissuto da un dottore 50enne del Santa Maria del Prato di Feltre, che ebbe una relazione extraconiugale con una sua assistita. Lo specialista e la moglie-collega sono parte civile nel processo a carico di una 41enne feltrina, ovvero l’amante, alla sbarra per atti persecutori e estorsione ai danni del dottore: lei gli avrebbe chiesto soldi in cambio del silenzio sulla loro relazione. I fatti risalgono a un paio di anni fa e la vicenda è approdata ieri di fronte al giudice, in Tribunale a Belluno. Era una semplice udienza interlocutoria in cui sono state ammessi testi e prove: il processo entrerà nel vivo l’11 maggio con la deposizione di marito e moglie medici, ovvero le parti offese costituite con lo studio Paniz. L’imputata invece è difesa dall’avvocato Nicola Canestrini del Foro di Rovereto (Tn).
Il rapporto medico paziente era andato oltre la normale visita: era scattato il colpo di fulmine, l’infatuazione, la relazione fisica che alla fine era diventata un incubo. L’amante si sarebbe trasformata in una stalker quando il dottore decise di troncare la relazione. Lei avrebbe continuato a perseguitarlo, piombando anche sul luogo di lavoro e, stando alle accuse, minacciando di dire tutto alla moglie. Da lì sarebbero scattati i bonifici che il dottore avrebbe fatto all’amante: qualche centinaia di euro in alcune tranche. Per la difesa si trattava di normali regali tra amanti. Per l’accusa sarebbe stato il prezzo da pagare per il silenzio: il pagamento al termine di un’estorsione consumata. Un’imputazione pesantissima per la quale l’imputata rischia diversi anni di galera. La relazione riprese, dopo un’interruzione, fino a quando l’amante inviò un messaggino alla moglie dicendole: «Chiedi a tuo marito dov’era oggi». Ma i dettagli della vicenda emergeranno in aula, nel processo pubblico scelto dall’imputata.
Olivia Bonetti
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA