Ventenne col fratellino di 4 anni si trovano a tu per tu con il ladro in casa

Martedì 9 Marzo 2021 di Eleonora Scarton
Ventenne col fratellino a tu per tu col ladro
2

FELTRE
Ladri spudorati entrano nelle case in pieno giorno e affrontano i proprietari. È una situazione che sta preoccupando e non poco, quella che alcuni cittadini di Feltre hanno vissuto nel fine settimana tant’è che si sentono di lanciare un appello: «Non si può stare tranquilli. Stanno girando dei ladri che non hanno paura di niente e di nessuno, state in guardia». Un allarme che vogliono mandare a tutti i concittadini affinché cerchino di prestare massima attenzione a quello che succede intorno a loro. 
LA TESTIMONIANZA
Nel pomeriggio di sabato i ladri hanno colpito in via Ortigara a Feltre. Si tratta di una strada che si trova nella zona della rotatoria delle Vignigole, quindi molto vicina al centro e dove non è difficile trovare gente che cammina. «Erano circa le 14.15 di sabato – racconta la donna -. Mia nipote di vent’anni era sul divano in salotto insieme al fratellino di 4 anni che aspettavano il rientro della mamma dal lavoro. Ad un certo punto si sono trovati davanti quest’uomo che era riuscito a sfondare la finestra sul retro e a salite al primo piano dove c’erano loro». Una situazione difficile per la giovane che non sapeva più cosa fare, ma che ha saputo mantenere il sangue freddo. Una cosa non scontata in una situazione del genere. Si perché il ladro, trovatosi di fronte la giovane e il fratellino non è scappato. Anzi. «Il ladro gli ha detto di non chiamare la polizia e di dargli i soldi e l’oro - prosegue la donna -. Lei, soprattutto per difendere il fratellino che chiaramente aveva paura, gli ha dato tutti i soldi che aveva nel portafoglio ed un braccialetto d’oro in modo tale che se ne andasse via al più presto». Preso il bottino il malvivente se n’è andato. La ragazza si è quindi chiusa a chiave nella stanza, anche per paura che il ladro tornasse indietro, ed ha chiamato la zia che si è precipitata ad aiutarla, chiamando le forze dell’ordine. Era troppo sotto choc per capire cosa fare. I carabinieri della stazione di Feltre, che distano poco più di 600 metri dal luogo del furto, sono quindi giunti immediatamente nell’abitazione per i rilievi del caso e per raccogliere testimonianza e denuncia. Non sono cose che si vorrebbero raccontare ma «è giusto farlo perché la gente sia informata e possa provare a difendersi in qualche modo», chiude la feltrina. 
IL RAID 
Ma quello raccontato da questa donna è stato solo uno dei furti di questo fine settimana. Oltre a questa via centrale della città infatti, sabato pomeriggio sono state prese di mira altre due abitazioni in via Romanella, nella frazione di Vellai. La proprietaria di una delle due abitazioni è ancora scossa: quel pomeriggio i ladri sono entrati in casa sua. «C’è da aver paura - dice - se questi atti vengono compiuti in pieno giorno con la gente in casa. Siamo davvero preoccupati della situazione che si sta creando, anche perché non si fermano davanti a nulla. Io me li sono trovata davanti. Dico a tutti di stare attenti».
Eleonora Scarton
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 08:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA