«Palaghiaccio energivoro: 15mila euro a settimana, la giunta chieda aiuto a Regione e Stato»

Lunedì 3 Ottobre 2022 di Eleonora Scarton
Palaghiaccio di Feltre
1

FELTRE - E’ stato convocato per oggi, alle 18.30, il consiglio comunale della Città di Feltre. Per l’occasione il gruppo del Pd ha presentato un ordine del giorno intitolato “Iniziative in sostegno delle attività e delle strutture sportive”. Il gruppo Pd parte fa un focus sui costi energetici, declinati agli impianti sportivi, chiedendo alla giunta di attivarsi con Regione e Stato. 


«Il caro bollette - afferma il Pd - sta mettendo a dura prova la tenuta economica di molte strutture e società sportive; pensiamo che allo stato attuale, una settimana di ghiaccio costa agli enti gestori delle strutture tra 12 e 15mila euro. La chiusura di diversi palaghiaccio in provincia di Belluno (e non solo) sta a confermarlo. Attualmente infatti, nel territorio provinciale, sono aperte solo le strutture di Feltre e Cortina. Per questo, con il documento da noi presentato, che sarà discusso in Consiglio, chiediamo all’amministrazione di attivarsi presso la Regione del Veneto e gli organi statali preposti al fine di ottenere un sostegno economico tale da garantire la sopravvivenza dei palaghiaccio anche in vista dell’importante appuntamento delle Olimpiadi invernali del 2026 e a proporre nel prossimo consiglio comunale una variazione di bilancio che rafforzi il capitolo utile a finanziare il bando contributi per le società sportive in particolare utilizzando le risorse eccedenti dalla realizzazione di Sport in Piazza». 
Da qui la richiesta alla giunta di partecipare al bando “Sport e Periferie 2022” che scadrà il prossimo 14 ottobre e che concede un finanziamento fino a 800mila euro: «Si tratta - sottolinea il gruppo di opposizione - di un possibile finanziamento importante che la città non può permettersi di perdere. Abbiamo ritenuto che la più sensata proposta da fare in vista di questo bando sia quella riguardante la riqualificazione della palestra Luzzo. Si tratta infatti della struttura sportiva più utilizzata della città ed anche quella che ha, dopo il palaghiaccio, i costi di gestione più alti che ricadono tanto sul comune quanto sulle società». 
Oltre a questo ordine del giorno, questa sera si parlerà anche di viabilità (grazie ad un ordine del giorno presentato dai gruppi di opposizione), di bilancio consolidato dell’esercizio 2021, di rinnovo della convenzione per la gestione associata del servizio di segreteria comunale tra i comuni di Feltre e Farra di Soligo, dell’approvazione della trasformazione del consorzio Dmo Dolomiti in Fondazione. Come di consueto, la seduta potrà essere seguita da chiunque anche online sul canale youtube del comune di Feltre. 
 

Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre, 10:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci