«Stava per finire in discarica: così ho salvato il baule di Papa Luciani»

Sabato 8 Aprile 2017 di Dario Fontanive
«Stava per finire in discarica: così ho salvato il baule di Papa Luciani»
9

CANALE D'AGORDO - «È stato solo per una casualità, anzi direi per un concatenamento di casualità, che sono riuscito a salvare il baule da seminarista di Papa Luciani». Piergiorgio Adami sembra quasi scioccato dal suo gesto, per il modo in cui è riuscito a salvare dalla discarica un oggetto apparentemente senza significato, salvo poi risalire all'illustre proprietario. «Ero in discarica per stoccare dei rifiuti e davanti a me c'era un signore che stava scaricando - racconta Piergiorgio, tornando con la mente al fatto, accaduto qualche mese fa ma rivelato pubblicamente soltanto ieri dal Gazzettino -. Così la mia curiosità è andata a questo baule che mi sembrava carino e inusuale. Se fossi arrivato 5 minuti prima o dopo, il baule sarebbe andato perso». Questione di casualità, quindi. Per fortuna la curiosità del signor Adami ha preso di mira proprio quell'oggetto tra i tanti. Ma non è finita qui. «Arrivato a casa ho riposto il baule in garage e ho visto che si era staccato un pezzo di carta. Invece di gettarlo l'ho conservato, poi un giorno l'ho messo in controluce è ho letto ... rista e Tancon. Essendo anche senza occhiali ho atteso il ritorno di mio figlio Sedric che finiva di lavorare nel suo negozio Snow Style a Falcade. Arrivato a casa gli ho dato il foglio chiedendo se riuscisse a capire qualcosa di quello che c'era scritto. Così si è messo contro sole ed è apparsa la scritta seminarista Albino Luciani di Bortola Tancon. A quel punto ho chiamato subito Loris Serafini che ha curato l'allestimento del Museo dedicato a Papa Luciani, profondo conoscitore della sua storia. Loris ha esaminato il baule constatando che era proprio quello utilizzato da Albino Luciani quand'era in seminario»...
 

Ultimo aggiornamento: 9 Aprile, 12:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA