Due scialpinisti soccorsi in elicottero a Cortina e a Forno di Zoldo

Domenica 7 Marzo 2021
Due scialpinisti soccorsi in elicottero a Cortina e a Forno di Zoldo

BELLUNO - Alle 13.30 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato in direzione del Monte Cristallo, a Cortina d'Ampezzo, dove, dopo essere salito assieme ad amici con gli sci d'alpinismo, un uomo si era sentito male all'altezza del Rifugio Lorenzi. Sbarcati con un verricello di 30 metri, équipe medica e tecnico di elisoccorso hanno prestato le prime cure a R.G., 54 anni, di Due Ville (Vicenza) che si trovava sul terrazzo della struttura. Imbarellato e verricellato a bordo, lo sciatore è stata trasportato all'ospedale di Belluno per le verifiche del caso. 

Malore mentre cammina sul monte Valinis: massaggio cardiaco dai compagni di gita guidati al telefono dai sanitari


Attorno alle 15 l'eliambulanza è stata inviata sul Pian de le Mandre, Cima de la Gardesana, a Forno di Zoldo, per una scialpinista che si era procurata una probabile distorsione al ginocchio e non era più in grado di scendere. Sbarcati in hovering nelle vicinanze, medico e tecnico di elisoccorso hanno raggiunto A.P., 60 anni, di Vicenza, che si trovava con altre persone, e le hanno immobilizzato la gamba, per poi issarla a bordo con il verricello e portarla all'ospedale di Agordo.

Escursionista incrodata sopra la placca liscia chiamata l'Orologio, a 1.100 metri di quota

 


 

Ultimo aggiornamento: 20:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA