Il nuovo dirigente delle Volanti: «Controlli a tappeto anticontagio»

Venerdì 22 Maggio 2020
Federico Farris, nuovo dirigente delle Volanti

BELLUNO Da oggi più controlli della polizia di Stato per evitare i contagi. Saranno monitorate le strade, ma anche i locali pubblici dai negozi, ai bar, ai ristoranti. A coordinare i circa 70 agenti dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura sarà un nuovo funzionario, da poco arrivato in Questura, il dirigente delle volanti.
IL COMMISSARIO
Si tratta del commissario Federico Farris, 34enne proveniente da Alghero (Sassari), che ha concluso da poco il 108° corso di formazione alla Scuola Superiore di Polizia, svoltosi nel biennio 2018/2019 a Roma. Non è mai stato a Belluno prima e è al suo primo incarico nell'amministrazione. Ma con un curriculum di tutto rispetto il questore lo ha scelto tra i suoi collaboratori. Ha conseguito la laurea in giurisprudenza all'università degli studi di Sassari e un master di II livello in Scienze della sicurezza. Farris ha assunto l'incarico di dirigente dell'Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della Questura che ha in forza una settantina di dipendenti. L'ufficio, nato col nome di Squadra volante, connesso al numero 113, si occupa principalmente di servizi di pronto intervento su richiesta dei cittadini.
IL PREDECESSORE
Farris subentra al commissario Michele Natalicchio che ha preso servizio alla Questura di Venezia. Con lui sono stati destinati 13 nuovi agenti al suo reparto, ha ricordato il questore Lilia Fredella, che ha incaricato il nuovo dirigente delle volanti di accudire l'aspetto che riguarda il rispetto delle regole durante la fase 2.
LA DOTAZIONE
«Sono stati assegnati tredici nuovi agenti, 11 sono già arrivati a Belluno mentre gli ultimi due arriveranno sabato». Dal canto suo Federico Farris si è presentato così: «Dopo essere stato un mese a Cortina d'Ampezzo, oggi faccio il mio primo ingresso in amministrazione. Un incarico prestigioso che mi onora e mi impegnerà». Saranno una settantina gli agenti che risponderanno agli ordini di Farris, tra corpo di guardia e gli uffici. Una cosa è certa. A lui è stato assegnata una priorità, che mai come in questo delicato momento in cui il Covid-19 condiziona la vita di molto, sarà determinante per evitare un secondo confinamento. La prevenzione. «Effettueremo massicci controlli per far rispettare le misure di contenimento. Andremo per strada e nei locali della città, soprattutto nei fine settimana. Nelle prime settimane questo sarà il nostro maggiore impegno».
  © RIPRODUZIONE RISERVATA