Coppia di ventenni dispersa in montagna: salvata dal Soccorso alpino

PER APPROFONDIRE: escursione, val di zoldo
Coppia di ventenni sbaglia strada  e si perde in quota: salvata nel buio
BELLUNO - Ieri sera dopo  le 20 ormai col buio incombente il Soccorso alpino della Val di Zoldo è stato allertato per due escursionisti in difficoltà sopra il Rifugio Bosconero. Con qualche indicazione sommaria, due ventenni veneti, lui di Padova, lei veneziana di Dolo, erano partiti nel pomeriggio da Passo Cibiana con l'idea di fare un giro ad anello di un'oretta e mezza e rientrare. Arrivati però a un bivio, avevano iniziato a seguire la traccia che sostituisce il sentiero di Forcella delle Ciavazole, che porta verso il Bosconero ed è assai impegnativa, finché senza luci e completamente disorientati, si erano fermati e avevano chiesto aiuto.

La Centrale operativa del 118 li ha geolocalizzati e ha fornito le loro coordinate Gps alla squadra partita subito con la jeep (lasciata per proseguire a piedi all'altezza della nuova strada per il Bosconero, transitabile, benché non ancora aperta, ma bloccata da un mezzo pesante). In un'ora di cammino, i quattro soccorritori hanno raggiunto la zona, a circa 1.500 metri di quota, e individuato i ragazzi, che facevano segnali luminosi col cellulare, verso Forcella della Calada. Assieme a loro sono quindi scesi a Pontesei, da dove li hanno riaccompagnati alla loro macchina al Passo Cibiana. L'intervento si è concluso verso mezzanotte.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 5 Settembre 2019, 10:35






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Coppia di ventenni dispersa in montagna: salvata dal Soccorso alpino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 26 commenti presenti
2019-09-06 17:10:22
Sempre soccorso andato a buon fine, qualcuno si ricorda della escursionista sperduta nellastessa zona, prima ancora dello sconquasso Vaia? E' stata ritrovata?'Credo di No.
2019-09-05 18:29:20
Ieri fatto sopralluogo per gita leggera dal passo Cibiana a Spiz, San Piero... Segnaletica sconclusionata. Spiz San Piero sconosciuto agli autoctoni. Scendere dalla Forcella delle Scalades o dalla Forcella delle Ciavazole verso il rifugio Bosconero su OpenStreetMap non indicano percorsi!!! Nonostante traccia GPS ho faticato ad approcciare il sentiero "probabile", comunque vedremo se sara' una gita tra le prossime... Per il rifugio Bosconero ci siamo andati a fine primavera da Pontesei: si arriva al lago delle Streghe tra alberi abbattuti ma oltre impossibile proseguire! Il ru' de Bosc Neger ha fatto disastri. ritornati su sentiero 490 con gran fatica tra sfasciumi e frane varie abbiamo raggiunto il rifugio. Per forcella Toanella troppa neve e abbiamo rinunciato. La segnaletica fa pieta'! Forse una migliore segnaletica evitera' eventi simili.
2019-09-05 22:26:54
Da zoldano colgo un grande amore per la mia terra, complimenti !
2019-09-05 16:20:44
Gloria e onore ai volontari del soccorso alpino ... In alternativa una nottata passata al fresco di montagna: il giudizio ci guadagna !
2019-09-05 16:04:37
Questi giovanotti dovrebbero essere ipertecnologici, collegati, con pochi euri ti scarichi la carta con tutti i sentieri e riesci a vedere dove sei e dove stai andando, a proposito, funzionano anche senza banda telefonica