Cortina, Sofia mette il turbo. La discesa apre oggi la tre giorni di Coppa del Mondo. Goggia la più veloce nella seconda prova cronometrata Video

Venerdì 20 Gennaio 2023 di Marco Dibona
Sofia Goggia

CORTINA - Sofia Goggia parte oggi sulla pista Olympia delle Tofane, per la prima delle tre gare di Coppa del mondo di sci alpino femminile di questa fine di settimana a Cortina. Lo fa con l'entusiasmo e la consapevolezza che le vengono dal miglior tempo nella prova cronometrata di ieri. «Sono state due belle prove ha dichiarato la campionessa al traguardo di Rumerlo la prima è stata disputata con una neve molto facile, forse la più facile che io abbia mai trovato a Cortina, e un po' condizionata dalla nebbia. In questa seconda prova c'era visibilità piatta, ma era così per tutte. Il manto nevoso è veramente bello, è una splendida discesa e sono fiduciosa per questi giorni».
Sofia aveva chiuso con una smorfia di contrarietà la prima prova cronometrata, con un tempo non soddisfacente. Ieri ha mostrato tutta la sua potenza e ha messo a frutto anche la perfetta conoscenza del tracciato ampezzano, dove ha vinto, dove è caduta. Sul suo rapporto con Cortina, fatto di trionfi e infortuni, di gioie e delusioni, ha commentato: «Qui ho vissuto tantissime emozioni, sia belle che brutte. Alla fine, però, non è mai il posto che conta: è sempre come ti poni tu. Io adesso mi focalizzo su me stessa».


SUPER SHIFFRIN
Alle spalle dell'italiana si sono piazzate la statunitense Isabella Wright, a 19/100, e la norvegese Ragnhild Mowinckel a 49/100. Straordinario il quarto tempo della fuoriclasse americana Mikaela Shiffrin, largamente in testa alla classifica generale di Coppa del mondo, a caccia della sua vittoria numero 83, in una gara del circuito, che le consentirebbe di superare la connazionale Lindsey Vonn. Proprio a Cortina, nel 2019, ci fu l'ideale passaggio di consegne, fra la regina della velocità, dodici vittorie sull'Olympia delle Tofane, e la giovane rampante. Oggi si corre la prima discesa libera, partenza alle 10.15. Domani si replica, con la regina della velocità sugli sci, alle 10. Domenica la terza gara femminile, il supergigante. Poi riprenderà l'organizzazione, per le due gare di sabato 28 e domenica 29, con il ritorno in valle d'Ampezzo della Coppa del mondo maschile, dopo 33 anni: andranno in scena due supergiganti.


La prima atleta in pista stamane sarà l'americana Breezy Johnson, poi tre italiane: Laura Pirovano, Federica Brignone e Nadia Delago. Sofia Goggia scenderà con il pettorale 7; Elena Curtoni con il 14; Nicol Delago 23; la giovane discesista cadorina Elena Dolmen con il 35; Karoline Pichler 39; Teresa Runggaldier 50. Le atlete in gara sono 52. L'Italia ne schiera nove, selezionate fra le dodici portate a Cortina dai tecnici azzurri. Mikaela Shiffrin avrà il 21: non è fra le favorite, in quanto specialista delle discipline tecniche, slalom e gigante. Anche quest'anno il pettorale delle atlete porterà un messaggio: Ever drop counts è una esortazione a non sciupare l'acqua, risorsa preziosa. Per tutti gli appassionati di sci l'appuntamento è questo pomeriggio alle 18, in piazza, con le atlete in passerella fra la gente, la premiazione della gara del mattino; l'assegnazione del numero di partenza. Soprattutto con la presenza di alcune delle campionesse che hanno vinto a Cortina, nei trent'anni consecutivi di gare di Coppa femminile, dal 1993 a oggi.
 

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci